Luxor, magia dell’antico Egitto

luxor
Luxor

Luxor, un nome che evoca ricordi di storia, di arte e delle spettacolari testimonianze dell’antica civiltà egizia, che proprio qui si può ritrovare intatta nei tanti siti archeologici della Valle dei Re, della Valle delle Regine, e negli spettacolari templi che hanno resistito alle ingiurie del tempo per millenni.
Luxor si trova nella Valle del Nilo, nell’Alto Egitto, tra la diga di Assuad ed il Cairo.

Naturalmente oltre alla visita immancabile ai siti archeologici, Luxor offre tante altre attrattive perché metropoli molto vivace e moderna, oltre ad offrire altri imperdibili momenti  con escursioni nel deserto e lungo le rive del grande fiume Nilo.
Un tempo qui era una delle capitali del regno egiziano, la mitica Tebe, e da circa trent’anni le aree dove si trovano i templi sono state dichiarate dall’UNESCO patrimonio mondiale dell’umanità.

Luogo di grande afflusso turistico è facilmente raggiungibile via aereo, e sono ormai moltissime le compagnie che la collegano, anche con voli low cost e voli charter, alle maggiori città occidentali. Non solo, Luxor è anche un nodo fondamentale del traffico aereo per altre destinazioni interne del paese.

luxor-2

Per spostarsi all’interno sono comunque presenti anche altri mezzi, in particolare bus e minibus, ma anche biciclette per spostarsi in città e calessi, anche se questi ultimi ultimamente sono stati contestati perché i cavalli spesso vengono maltrattati. Ci sono anche i taxi, e come di consueto bisogna saper contrattare sul prezzo prima di salire per evitare brutte sorprese al momento di pagare.
Consigliato invece il viaggio in treno per raggiungere altre destinazioni come Cairo, Assuan e persino Alessandria, perché i prezzi sono molto economici e si può godere durante il viaggio degli stupendi paesaggi.

Anche le escursioni in barca da Luxor ad Assuan e sul Lago Nasser a Abu Simbel. Molti preferiscono, avendo del tempo a disposizione, questo modo di viaggiare, una vera e propria crociera sul Nilo, anch’essa a prezzi piuttosto abbordabili.
Oltre alle classiche mete archeologiche merita una visita anche l’antico mercato che si trova vicino al tempio di Luxor, un vero e proprio suk, nel quale ci si perde tra vicoli e bancarelle, alla ricerca di souvenir e ricordi da portare ad amici e parenti rimasti a casa.

Anche la contrattazione sul prezzo di un oggetto che vi piace segue altri ritmi rispetto a quelli di un normale acquisto: la trattativa può essere lunga, magari accompagnata da un una tazza di tè: bisogna essere disposti a trascorrere un tempo piuttosto lungo prima di poter procedere infine all’acquisto…

I siti archeologici di Luxor quasi non necessitano di presentazione, tanto sono famosi e celebri le immagini divulgate in tutto il mondo.
Il Tempio di Luxor si apre con l’immenso portale anticipato da un obelisco di granito (erano due in origine, uno è oggi a Parigi) e da una fila di sfingi con il corpo di leone e la testa di capra. Una volta all’interno il vasto cortile si apre su un colonnato inframmezzato da enormi statue di faraoni e di dei egizi. All’interno anche un santuario di epoca romana, il naos (una cella degli antichi templi greci) dedicato ad Alessandro Magno ed il santuario dedicato ad Amon.

Poco lontano, a Dendera, si trova un tempio tolemaico straordinariamente ben conservato, dedicato ad Hator. Si possono trovare facilmente escursioni giornaliere che portano fino a Dendera da Luxor. Più lontano, ma è possibile trovare soluzioni per una visita in giornata insieme a Dendera, il tempio di Seti I ad Abydos, dove si trovano alcuni dei migliori bassorilievi dell’antica civiltà egizia.

Luxor è una meta da comprendere nel proprio viaggio vacanza in Egitto, un patrimonio imperdibile di archeologia e storia, di arte ed architettura rimasto intatto nei millenni.