Cosa vedere a Bangkok: le 12 attrazioni da non perdere

Se parti per la Thailandia e non hai idea di cosa vedere a Bangkok, continua a leggere in quanto abbiamo elencato le 12 attrazioni tra le più viste dagli Italiani durante una vacanza a Bangkok

Cosa vedere a Bangkok
Cosa vedere a Bangkok

Cosa vedere a Bangkok? Potrebbe essere questa la domanda che ti sei posto ancora prima di partire, per questo motivo ti diamo qui 12 delle più interessanti attrazioni da non perdere per nessun motivo.

La metropoli, capitale della Thailandia, è una metropoli bellissima dove i grattacieli più moderni si uniscono ai templi dorati, le limousine si confondono con i tradizionali tuk-tuk.

Il futuro e il passato di Bangkok sono forse le due facce di una stessa medaglia che caratterizza questa metropoli straordinaria. Vediamo quindi quali sono le 12 attrazioni da non perdere a Bangkok.

♥ Leggi anche: Visitare Pattaya: le fantastiche spiagge e dintorni

1. Grande Palazzo Reale

Gran Palace – Foto E. Chiner

Nell’itinerario che ti aiutiamo a stilare per pensare a cosa vedere a Bangkok, non possiamo che cominciare col Grande Palazzo Reale (noto anche come Gran Palace) un vero e proprio gioiello turistico della metropoli.

A dire il vero il Grande Palazzo Reale è un complesso di edifici posto nel cuore pulsante della metropoli, sicuramente tra le 12 attrazioni da non perdere.

Dal 1782, anno della sua costruzione, al 1925 il Palazzo è stato residenza del re.

Col passare degli anni alla struttura originaria sono stati aggiunti nuovi edifici che ne hanno configurato l’aspetto attuale.

Il complesso infatti insiste all’interno di un’area pari a quasi 220.000 metri quadrati, posto all’interno del distretto di Phra Nakhon.

Decisamente variegati gli interni con sale, padiglioni, giardini e templi di grande valore.

L’area centrale del Grande Palazzo Reale, la Phra Maha Monthien, ospita gli edifici tradizionali in pieno stile thailandese. Proprio qui si trova la sede ufficiale del re di Thaiandia, lì dove si sono svolte tutte le incoronazioni dei re.

Volendo visitare le costruzioni più antiche all’interno del Grande Palazzo Reale, bisognerà recarsi al Phra Maha Prasat.

Ma tra i luoghi più noti del Palazzo c’è sicuramente il tempio Wat Phra Knaew, il tempio buddista più importante di tutta la Thailandia che custodisce una statua di Buddha scolpita nella giada.

Si può visitare soltanto dalle 8.30 alle 15.30, attenzione a non indossare pantaloncini o maniche corte.

2. Wat Arun

Wat Arun
Wat Arun

Si può visitare ogni giorno dalle 8.30 alle 17.30 il Wat Arun, il tempio dell’alba, un’altra delle attrazioni da non perdere quando si pensa a cosa vedere a Bangkok.

La sua struttura risulta veramente imponente, quasi come fosse un miraggio se visto da lontano anche se una volta giunti ai suoi piedi ci si emoziona davvero.

Il tempio è probabilmente uno dei più visitati di tutta Bangkok, si trova sulla riva destra del fiume Chao Phraya e risulta uno dei luoghi più frequentati dai fedeli.

Il prezzo di ingresso al tempio è come sempre particolarmente interessante, ciò risulta quindi decisamente invitante anche per quei turisti che tengono sott’occhio il portafoglio.

Tra le strutture più incredibili del Wat Arun ci sono i prang, ovvero quelle altissime guglie che si innalzano verso il cielo.

La guglia centrale è stata ampliata diverse volte: pensa che all’inizio misurava 16 metri mentre oggi raggiunge gli 81 metri.

Le scalinate poste sui quattro lati della struttura permettono di salire per raggiungere tre livelli di balconate: la prima possiede una interessante serie di cariatidi che raffigurano le divinità Yaska, le scene di vita del Buddha e le statue dei Kinnara metà uomo e metà uccello.

Wat Arun di sera - MERAVIGLIOSO!
Wat Arun di sera – MERAVIGLIOSO!

La seconda terrazza invece ospita cariatidi con sembianze di scimmie mentre la terza possiede quattro nicchie con altrettante statue del dio Indra a cavallo dell’elefante mitologico a tre teste.

Ti consigliamo di visitarlo di sera, al tramonto è un vero spettacolo.

3. Wat Phra Kaew

Wat Phra Kaew
Wat Phra Kaew

Un altro tempio che ti consigliamo di visitare è l’immenso Wat Phra Kaew nella scelta di cosa vedere a Bangkok.

La struttura è dominata da smalti colorati e statue straordinarie oltre che da affreschi coloratissimi e tetti dorati dalle forme uniche.

Le guglie si innalzano fino a toccare il cielo, la dominante è l’oro.

Il Wat Phra Kaew è anche una città nella città, una vera e propria cittadella della spiritualità un vero e proprio luogo sacro per il popolo thailandese.

Il modo migliore per visitarlo è quello di dedicare almeno una mattinata alla visita in modo da scoprire ogni cosa con la necessaria calma.

Il Wat Phra Kaew infatti ha davvero moltissime cose da offrirti e ogni cosa ti lascerà veramente a bocca aperta.

Il tempio lo trovi proprio nel centro storico di Bangkok, ma te ne accorgerai subito grazie ai tetti pronunciati degli oltre 100 edifici che lo compongono.

Tutti dai colori vivaci con guglie dorate, posti all’interno di mura che proteggono una superficie di circa 95 ettari.

Wat Phra Kaew modello un scala
Wat Phra Kaew modello un scala

Ti consigliamo di non perdere il tempio del Buddha di Smeraldo, tra le attrazioni maggiormente apprezzate dai turisti; si tratta di un edificio elegante con tetto impreziosito da mattonelle di colore arancione e verde e pilastri intarsiati con mosaici di grande impatto.

4. Mercato di Chatuchak

Chatuchak Market
Chatuchak Market

Nella lista di cosa vedere a Bangkok non può mancare un’autentica esperienza di shopping locale.

Parliamo del famosissimo Mercato di Chatuchak, perfetto per i collezionisti di oggetti antichi ma anche per trovare prodotti di occasione assolutamente irrinunciabili.

Al Mercato di Chatuchak puoi trovare veramente di tutto, a cominciare dalle decorazioni per la casa fino ad oggetti dell’artigianato locale per arrivare anche agli animali esotici.

La sensazione è quella di trovarsi all’interno di un immenso bazar dove trovare esattamente ciò che cerchi.

C’è da dire infatti che all’interno del mercato trovano posto un numero impressionante di bancarelle, circa 16.000, distribuite all’interno di una superficie di 35 acri di terreno.

Sulla linea dello Sky Train trovi il Week-End Market, il più grande mercato all’aperto di tutto il sud – est asiatico.

Nelle bancarelle poste sui lati più esterni del mercato troverai invece vestiti usati, prodotti per il giardinaggio e piante mentre all’interno si trova abbigliamento, souvenir, gioielli vari e decorazioni per la casa.

Le piante esotiche invece le trovi nella parte nord, assieme agli animali, di sicuro la mappa che distribuiscono all’ingresso del mercato ti aiuterà a vivere il mercato nel migliore dei modi.

Il Mercato di Chatuchak apre ogni venerdì dalle 18.00 alle 24.00 mentre il sabato e la domenica dalle 9.00 alle 18.00.

5. Buddha d’oro

Wat Traimit
Wat Traimit

Tra i templi di Bangkok da vedere non possiamo dimenticare il Wat Traimit, conosciuto anche come Tempio del Buddha d’oro.

Ecco quindi un’ulteriore attrazione se stai cominciando a pensare a cosa vedere a Bangkok, all’interno della Chinatown.

La denominazione deriva proprio dalla presenza al suo interno di un grande Buddha d’oro massiccio, il più grande al mondo.

Buddha d'oro
Buddha d’oro

Tuttavia per molti secoli non si conosceva la vera natura del materiale e nemmeno il valore della statua, fino agli Anni ’50 quando alcuni operai intendi a togliere la vernice che la ricopriva scoprirono la realizzazione in oro.

Le dimensioni sono particolarmente interessanti visto che in altezza supera i tre metri mentre il peso è pari a circa cinque tonnellate e mezzo; la scultura dovrebbe risalire a circa 700-800 anni fa.

Risale invece al 1008 l’attuale edificio di tre piani che ospita la statua in oro, al primo piano troverai un museo dedicato alla storia di Chinatown e agli immigrati cinesi a Bangkok, al secondo piano un’esposizione sulla storia del maestoso Budda d’oro e al terzo piano la maestosa statua.

Apre ogni giorno dalle 8.00 alle 17.00, un luogo di grande spirituale che non puoi perderti.

6. Casa di Jim Thompson

Casa di Jim Thompson
Casa di Jim Thompson

Nei tuoi appunti su cosa vedere a Bangkok non dimenticare di segnare anche la casa di Jim Thompson, un ex agente statunitense dell’OSS (oggi CIA) stabilitosi in Thailandia dopo aver ricevuto l’ordine di raccogliere informazioni sulle rappresaglie nei confini thailandesi e placarle.

Oggi la sua casa è diventata un vero e proprio museo, tra i più visitati di Bangkok.

Parliamo di un complesso costituito da differenti strutture in pieno stile thailandese antico voluto da Jim Thompson tra il 1950 e il 1960.

Il popolo thai ha riconosciuto proprio a Jim Thompson la sua volontà di ridare lustro all’industria della seta lasciata in disparte in quel tempo in Thailandia.

L’industria artigianale della tessitura a mano della seta veniva infatti trascurata già da molto tempo, Thompson comprese bene che doveva farla tornare in vita contribuendo allo sviluppo dell’industria locale facendo conoscere a livello mondiale la seta thailandese.

La casa di Jim Thompson nasce dalla volontà di trovare un luogo per mostrare la sua personale collezione d’arte sud est asiatica.

La struttura è formata da sei antiche case thailandesi del 19esimo secolo tutte in legno teak che rappresenta la vera dominante di questa casa dal fascino unico, attorniate da una lussureggiante vegetazione tipica.

Un vero paradiso, aperto ogni giorno dalle 9.00 alle 18.00 con possibilità di realizzare visite guidate anche se non viene contemplata la lingua italiana.

7. Parco di Lumphini

Parco Lumphini
Parco Lumphini

Cosa vedere a Bangkok se stai cercando un vero e proprio polmone verde?

Ovviamente l’immenso Lumphini Park, un autentico polmone della città, una scelta obbligata per trascorrere qualche ora lontano dal traffico e dallo stress cittadino.

Un modo interessante per rilassarti dopo una giornata in giro per la metropoli.

Al Lumphini Park troverai sia tantissimi residenti che diversi turisti che vengono qui per fare jogging o per praticare lunghe passeggiate.

L’attuale conformazione del Lumphini Park risale al 1925 quando il luogo dove ora sorge venne donato alla nazione allo scopo di farlo diventare il primo parco pubblico di Bangkok.

Visto che lo spazio (aperto inizialmente) apparteneva al re Rama VI, all’ingresso sud-ovest prevede una statua dello stesso re.

La denominazione è invece appartenente al luogo dove nacque il Buddha.

Il Lumphini Park è un luogo curatissimo che si estende per quasi 60 ettari, un posto amato da tutti per godersi il laghetto e un verde lussureggiante.

La collocazione all’interno del noto quartiere degli affari di Rama IV Road lo rende raggiungibile con grande facilità, sfruttando anche diverse linee della metro.

Se il rumore e il caos di Bangkok ti fanno desiderare una pausa, sei proprio nel posto giusto.

8. MBK Center

MBK Center - Foto Borwonputtikun
MBK Center – Foto Borwonputtikun

Se stai cercando ancora cosa vedere a Bangkok e ti piacciono gli affari e lo shopping, l’MBK Center è davvero il posto giusto per te.

Parliamo del centro commerciale più noto di tutta Bangkok, frequentatissimo dai giovani e dai turisti visto che molti dicono che soltanto qui si possono fare ottimi affari.

Tuttavia molti confermano che i prezzi sono simili ai nostri, ma contrattando potrai portarti a casa ottimi prodotti a prezzi stracciati.

Tuttavia l’MBK Center non è soltanto shopping a più non posso, l’ultimo piano della struttura è ad esempio dedicato ad un grande cinema multisala, a numerosi ristoranti e alla sala giochi con pista da bowling. Non manca nemmeno un bar karaoke.

I negozi invece propongono davvero di tutto a cominciare dall’immancabile abbigliamento per finire con giocattoli, accessori vari e cosmetica.

Tutti prodotti, nella maggior parte dei casi, a marchio thailandese.

Al 4° piano si trova l’apprezzatissimo settore dedicato alla telefonia dove perdersi tra smartphone e accessori con una scelta incredibile per quantità di prodotti disponibili.

Inoltre se hai problemi al tuo smartphone potrai persino ripararlo qui a prezzi convenienti. Il 6° piano è invece dedicato ai souvenir.

All’MBK Center si respira un’atmosfera tradizionale e autentica, lontana rispetto ai grandi centri commerciali che conosciamo. Un posto unico che merita di essere visitato.

9. Asiatique The Riverfront

Asiatique The Riverfront
Asiatique The Riverfront

Tra quelle cose da vedere a Bangkok c’è anche l’Asiatique The RIverfront, un nuovo mercato notturno della città inaugurato nel maggio 2012 per sopperire alla mancanza della chiusura del vecchio mercato notturno di Lumphini.

Il mercato Asiatique The Riverfront apre tutti i giorni dalle 17.00 fino a mezzanotte.

Quella dell’Asiatique è un’esperienza unica, ti sembrerà di trovarti all’interno di un tipico bazar ma allo stesso tempo hai a disposizione tutte quelle caratteristiche care ai moderni centri commerciali.

All’interno trovi infatti più di 1.500 negozi differenti e 40 ristoranti che trovano posto in un complesso enorme di ex magazzini.

Difatti l’Asiatique The Riverfront oltre ad essere un mercato notturno è un luogo unico per fare shopping in un complesso dalla forte vocazione storica; trovandosi lungo il fiume rappresenta la naturale prosecuzione di un vecchio molo dove fino agli inizi del 20esimo secolo si svolgeva il commercio del legno di teak.

Il mercato è frequentatissimo a tutte le ore, sia da turisti ma anche da tantissimi residenti della metropoli.

Non potrai fare a meno di provare le diverse proposte di street food che il mercato è capace di offrire (compreso il coccodrillo alla griglia), ma decisamente affascinante è anche la grande zona luna park con una bellissima ruota panoramica.

Si tratta di un luogo particolarmente affollato, un’ottima alternativa alle tradizionali vie dello shopping di Bangkok.

10. Wat Saket

Wat Saket
Wat Saket

Cosa vedere a Bangkok se non uno degli edifici più antichi della metropoli?

Si tratta del Wat Saket, un tempio incredibile che trova posto sopra una collina artificiale alta 60 metri realizzata utilizzando fango e mattoni ma puntellata con grosse travi di legno, anche se nel corso degli anni ha subito alcuni interventi in cemento.

Decisamente curiosa è l’origine del nome che significa letteralmente “per lavare i capelli del re”, pare che il Re Rama I prima di diventare sovrano della Thailandia utilizzava il recinto del tempio per lavarsi, il tempio era quindi luogo di purificazione.

Oggi il Wat Saket è forse uno dei templi più belli di tutto il Paese, anche uno degli edifici più alti di tutta Bangkok.

È questo il motivo per cui per arrivare in cima dovrai percorrere 344 scalini.

Nonostante il percorso sia in salita, si tratta di una camminata piacevole e non molto stancante vista anche la presenza dell’ombra dei grandi alberi che troverai lungo il percorso e vista la presenza di bellissime statue posizionate tra piccole cascate e boschetti.

Ma ciò che ti ripagherà è sicuramente la vista panoramica su Bangkok che solo dalla cima del Wat Saket potrai apprezzare, un panorama veramente mozzafiato.

Sulla terrazza del tempio ovviamente non mancano numerose statue votive di Buddha, oltre a tantissime campane (che suonano costantemente mosse dalla leggera brezza) e gong che si dice portino fortuna facendole suonare.

Un’attrazione sicuramente da non perdere.

11. CentralWorld

Cosa vedere a Bangkok se l’MBK Center non ha soddisfatto nel migliore dei modi la tua voglia di shopping?

CentralWorld
CentralWorld

Ovviamente il CentralWorld, un luogo veramente impressionante.

Il più grande centro commerciale di tutta Bangkok e il sesto in ordine di grandezza in tutto il mondo. La sua conformazione è articolata in un complesso di diversi edifici, compresi un hotel e un grattacielo per uffici.

Se ami lo shopping non puoi proprio fare a meno del CentralWorld di Bangkok, ma fai attenzione a non perderti.

I piani sono suddivisi per categoria di prodotto e tutti i negozi prevedono prezzi particolarmente accessibili, per qualsiasi tipologia di merce venduta.

Si va ovviamente dall’abbigliamento all’attrezzatura sportiva fino ai prodotti alimentari.

I piani superiori sono dedicati ad un grande cinema e al cibo con tanti bar e ristoranti pronti a soddisfare la tua voglia di cibo.

All’interno sembra comunque di essere in un grande centro commerciale europeo, vista la presenza di tutti i più grandi marchi mondiali e anche per la disposizione generale della struttura stessa.

Decisamente interessanti le attrazioni utili a far divertire sia i grandi che i più piccoli; tra queste una pista di pattinaggio su ghiaccio, una biblioteca e aree giochi per i più piccoli.

La collocazione del CentralWorld è all’interno del quartiere turistico e fortemente commerciale di Pathum Wan, raggiungibile in treno ma anche in traghetto.

Da provare assolutamente.

12. Wat Pho

Wat Pho
Wat Pho

L’ultima delle 12 attrazioni da non perdere quando si pensa a cosa vedere a Bangkok è il noto templio Wat Pho, il tempio che ospita un incredibile Buddha sdraiato.

Il tempio si trova nel distretto di Rattanakosin, a pochi passi dal Grande Palazzo Reale, ed è uno dei templi più antichi e maestosi di tutta Bangkok; pensa che al suo interno trovano posto più di mille statue diverse del Buddha.

Come dicevamo, la caratteristica principale del tempio è rappresentata dall’imponente statua del Buddha in posizione sdraiata, decisamente fuori dagli schemi, ricoperta in foglie d’oro.

Il nostro consiglio è quello di goderti la visita presso il Wat Pho dedicandogli tutto il tempo necessario.

La fama del Buddha sdraiato fa dimenticare a molti il gran numero di edifici che compongono il tempio, per questo hai soltanto bisogno di prenderti il tuo tempo e visitarlo con calma.

C’è poi una possibilità di rilassarsi decisamente invitante: all’interno del Wat Pho è persino concesso provare la piacevole esperienza di un massaggio thai tradizionale.

Proprio all’interno di uno degli edifici che compongono il tempio c’è la scuola di massaggio di Wat Pho, una vera eccellenza in Thailandia.

L’esperienza quindi si presenta assolutamente indimenticabile, non potrai farne a meno.

Ecco quindi le 12 attrazioni da non perdere per avere un quadro chiaro su cosa vedere a Bangkok. Una metropoli dalle mille sfaccettature, ricca di templi e tradizione ma invasa anche dal commercio con i suoi immensi centri commerciali.