10 super consigli su come muoversi a Londra

Vai a Londra? Ecco 10 utili consigli su come muoversi in una delle città d’Europa più gettonate. Autbus, bici o in metro ecco tutti i dettagli.

Come muoversi a Londra

In previsione di un viaggio nella bellissima e caotica Londra, sarà bene conoscere qualche informazione in più. Ad esempio come muoversi a Londra.

Generalmente ci si preoccupa prima del clima (e quindi di cosa mettere in valigia), di come arrivare a destinazione (del costo più che altro), dell’alloggio e del cosa fare.

Delle volte il “come spostarsi” rimane in sospeso, sarebbe un bene pianificare invece anche il modo in cui ci si muoverà nella metropoli, saperlo per tempo ti farà risparmiare tempo ed inconvenienti.

P.S. Se non hai ancora scelto dove dormire a Londra, ti consigliamo di guardare questa pagina, troverai dei ottimi consigli soprattutto se è la tua prima volta a Londra.

10 consigli su come muoversi a Londra

Se hai in previsione di andare a Londra  ti porebbe essere utile anche una guida in pdf gratuita che trovi qui.

London Undeground

1. The tube

La metropolitana (il suo nome è the tube non “metrò”) rimane uno dei mezzi più veloci e più comodi. Le linee sono 12 ed hanno un nome ed un colore ed arrivano praticamente ovunque, specie nei luoghi di maggiore interesse turistico.

E’ cosa saggia stampare una mappa di queste linee, per averla sempre a portata di mano. Ci sono mappe apposite anche per i portatori di handicap, che indicano le fermate più agevoli.

Link ufficiale della mappa


2. Autobus

La rete degli autobus di Londra è molto intricata, fortuna che esistono dei depliant che illustrano le linee delle varie zone.

La guida di maggior interesse per i turisti, è quella che illustra le linee degli autobus di Central London.

Alcuni esempi di linee:

  • il n.24 arriva a Leicester Square, Trafalgar Square, a Whitehall, all’Abbazia e alla Cattedrale di Westminster;
  • il n.19 passa per Finsbury Park, Clerkenwell, Holborn e Bloomsbury, da New Oxford Street fino a Charing Cross Road e Shaftsbury Avenue fino a Piccadilly;
  • il n.9 e10 passano per Kensington e Knightsbridge, l’Albert Memorial, la Royal Albert Hall e Harrods, quindi verso Hyde Park Corner.

Link alla mappa dei bus di Londra


3. Docklands Light Railway

I Docklands Light Railway sono i treni leggeri, ce ne si può servire tramite le Travelcard. Ache qui è bene avere una guida che illustri le linee e gli orari.


4. Battelli

Per spostarsi sul Tamigi ovviamente si prende il battello. Meno traffico e meno stress. Se hai con te la travelcard hai anche lo sconto. Si può optare per il battello, sia per spostarsi normalmente che per una gita romantica al chiaro di luna.


5. La bici

Le mitiche due ruote sono un mezzo per i temerari, se lo sei è meglio che tu ti munisca di casco, mascherina antismog e naturalmente una mappa. Le bici si noleggiano in loco attraverso diverse compagne.

E’ senz’altro un mezzo economico, ecologico ma accertati del tragitto prima, o ti ritroverai a dover pedalare per parecchio tempo nel dedalo delle strade della metropoli.


6. Taxi

Il taxi non è molto economico per muoversi a Londra, ma di notte può rivelarsi utile. Quelli liberi si riconoscono per il segnale luminoso acceso.


7. Travelcard (biglietto)

Per non spendere un occhio della testa, munisciti di Travelcard (la compri in stazione o online) che dura fino a una settimana e consente di viaggiare: sulla metropolitana, sugli autobus diurni e notturni, sulla DLR e sui treni suburbani.

Attenzione però, c’è distinzione fra zona 1­2 e zona 1­6, immaginate Londra come divisa in sei quartieri, a seconda della Travelcard che acquistate potete muovervi in delle zone piuttosto che in altre (le zone di maggior interesse turistico sono 1­2). Consultare gli orari di validità.

♥ Leggi anche: Meglio girare Londra con la Travelcard o con la Oyster Card?


8. London Pass e Saver (biglietti)

Oppure potete optare per il London Pass (London Pass, quello che devi sapere), che include trasporti e ingressi ad un numero limitato di attrazioni ed anche sconti. Per gli autobus si può optare per il Saver, un blocchetto di sei biglietti validi per una corsa.


9. Visitor Oyster Card (biglietto)

Si tratta di una carta magnetica prepagata, da cui viene sottratta ogni singola corsa. Si può utilizzare su tutti i mezzi pubblici. Quando il credito si esaurisce va ricaricata. E’ meglio della Travelcard perchè non ha orari e quindi può essere adoperata in qualsiasi momento.


10. Procurarsi mappe e guide

E’ un punto fondamentale, prima d’imbarcarvi nella ricerca dei mezzi pubblici, munitevi di mappe e guide. Le potete ritirare gratuitamente nei centri d’informazione o le scaricate dal web.