Tour a Londra in 3 giorni, ecco cosa vedere assolutamente

Come puoi immaginare a Londra ci sono moltissime cose da fare e vedere, Marco e Katia hanno provato a suddividere la loro visita a Londra organizzando un tour di 3 giorni. Ecco quindi cosa visitare a Londra in 3 giorni, con tanto di mappa

Londra
Londra - Foto barnyz

Probabilmente ci vorrà qualche giorno in più per scoprirla in ogni parte, o forse mesi, ma visitare Londra in 3 giorni può non rappresentare assolutamente un’impresa.

Per questo motivo bisognerà organizzarsi in anticipo, definire ogni tappa e concentrarsi almeno sulle attrazioni principali della capitale inglese.

Solamente in questo modo visitare Londra in 3 giorni potrà rappresentare una proposta assolutamente fattibile. Cerchiamo quindi di capire cosa dovrai vedere assolutamente in tre giorni attraverso un percorso da seguire giorno per giorno.

P.S. Se non sai dove dormire a Londra ti consigliamo di dare un’occhiata qui, troverai alcuni hotel selezionati divisi per categoria.

Primo giorno a Londra

The London Eye – Visitare Londra

Il primo giorno a Londra andrebbe necessariamente dedicato alle più conosciute e interessanti attrazioni della città, ed è ciò che faremo.

Volendo cominciare con le attrazioni gratuite, ma di grande impatto, non puoi sicuramente fare a meno di visitare il museo gratuito più conosciuto della capitale: la National Gallery custodisce infatti alcune delle opere più conosciute, dai Girasoli di Van Gogh alla Vergine delle Rocce di Leonardo.

Nei pressi della National Gallery potrai raggiungere a piedi anche la residenza del Primo Ministro britannico, il numero 10 di Downing Street in modo da raggiungere poi il Palazzo di Westminister dove trova sede invece il Parlamento britannico.

Immancabile una visita alla torre del Big Ben che potrai decidere di ammirare prenotando un giro sulla ruota panoramica del London Eye posto proprio sull’altra sponda del Tamigi.

Proseguendo lungo il Tamigi raggiungerai South Bank per poi visitare la Tate Modern, un “luogo sacro” per gli amanti dell’arte moderna, peraltro con ingresso sempre gratuito.

Nella stessa zona anche il Globe Theater, che riproduce il teatro di Shakespeare; l’ingresso però è a pagamento. In alternativa potrai raggiungere la St Paul’s Cathedral attraversando il Millennium Bridge.

Ma visitare Londra in 3 giorni potrebbe anche significare gastronomia e shopping. Per questi motivi puoi raggiungere Piccadilly Circus e poi Soho e la Chinatown, caratterizzata in entrata dal portale rosso cinese. Qui potrai trovare ristoranti e market orientali oltre che una grande selezione di vinili pronti da ascoltare.

Per lo shopping immancabile una fermata a Carnaby Street.

Secondo giorno a Londra

Per ripartire nel tuo tour di Londra in 3 giorni bisognerà ricominciare da Buckingham Palace che la Regina Elisabetta utilizza come residenza estiva. Dovrai però fare in modo di arrivare intorno alle 10.30 per goderti alle 11.00 il classico cambio della guardia!

Buckingham Palace – Foto janipewter

Terminato il cambio della guardia potrai dedicarti al relax in uno dei parchi presenti nei pressi di Buckingham Palace: St. James’ Park, Green Park e Hyde Park. A pochi passi c’è anche l’Hard Rock Café, qualcuno ti avrà già chiesto una maglietta vero?

Un luogo, divenuto ormai attrazione e metà irrinunciabile, che dovrai visitare nelle vicinanze sono sicuramente i magazzini Harrods in zona Knighstbridge. Dovrebbe rimanerti il tempo per arrivare a South Kensington dove troverai 3 interessantissimi musei gratuiti: Natural History Museum, Science Museum e Victoria & Albert Museum.

L’alternativa potrebbe però essere rappresentata da Russell Square. Per raggiungerla, dalla stazione di Knightsbridge, vicinissima ai magazzini Harrods, bisognerà prendere la Piccadilly Line della metropolitana, proprio a Russell Square trova posto il British Museum, il luogo dove sono conservati i maggiori capolavori dell’antichità con ingresso gratuito.

Utilizzando la stessa linea raggiungerai anche Covent Garden, che puoi anche raggiungere a piedi in una decina di minuti dal British Museum, luogo che ospita ogni anno 30 milioni di visitatori. Qui trovi l’Apple Market, un grande mercato coperto al centro della piazza.

Se di giorno trovano posto diversi artisti di strada, la sera troverai una gran quantità di bar, ristoranti e pub dove mangiare e bere birra.

Terzo giorno a Londra

Il tuo viaggio a Londra in 3 giorni giunge ora al termine, quindi all’ultimo giorno.

London Tower
London Tower

Non potrai assolutamente dimenticare la Tower of London che rappresenta l’attrazione più visitata della città. Le leggende che la attraversano la rendono quasi un luogo mistico. Ma i Gioielli della Corona qui custoditi sono una tappa immancabile.

A pochi passi dalla Tower of London insiste anche il Tower Bridge che ti porterà, attraversandolo, verso il London Bridge raggiungibile in circa venti minuti a piedi.

Se il giorno è quello del mercato, devi sapere che il Borough Market è il più importante di Londra.

Da qui prendendo la metropolitana, Jubilee Line fino a Bond Street, arriverai nel regno dello shopping: Bond Street, Oxford Street, Carnaby Street e Regent Street. Se raggiungerai la zona di sera devi assolutamente raggiungere Camden Town ricco di mercatini, pub e musica.

Se il tuo viaggio a Londra in 3 giorni lo dividi con il tuo partner devi sapere che il Tamigi si presta benissimo per le crociere romantiche con musica dal vivo e cena inclusa.

Infine, altre tappe che potrai inserire nel tuo piano potrebbero essere il coloratissimo mercatino di Portobello Road, oppure una visita ad Abbey Road perfetta se ami i Beatles. Tra gli altri musei di particolare interesse ci sono anche il Madame Tussauds e quello di Charles Dickens.

Sembra chiaro che visitare Londra in 3 giorni potrebbe anche sembrare qualcosa di veramente complicato.

Tuttavia utilizzando questo piccolo itinerario proposto, bilanciando al meglio gli orari, potrai davvero riuscire a visitare buona parte della capitale inglese.

♥ Leggi anche: Cosa vedere a Londra, le 10 attrazioni più discusse

Ci sarà sicuramente una seconda volta in cui potrai dedicare molto più tempo alla città in modo da poterti recare in quei luoghi, e a visitare quelle attrazioni, che magari in questo breve viaggio ti sono sfuggite.