Cosa vedere a Venezia, soprattutto se è la tua prima volta qui

Cosa vedere a Venezia, soprattutto se è la tua prima volta? Ecco alcuni utili consigli scritti da Elisa una volta tornata da 2 giorni di soggiorno a Venezia capoluogo del Veneto detta anche la Serenissima, la Dominante e la Regina dell'Adriatico

Cosa vedere a Venezia - Canal Grande

Ero presa fra mille informazioni ed indicazioni, per organizzare un viaggio a Venezia con un gruppo di amici.

Ovviamente ero persa fra i vari siti di alberghi, in cerca del miglior posto dove alloggiare a Venezia ma alla fine ho deciso di rivolgervi alla mia agenzia di fiducia, per qualche consiglio.

Talmente occupata che ad un certo punto mi son detta che non avevo una vera idea di cosa vedere a Venezia.

Siccome erano solo due giorni di vacanza, ho dovuto restringere un po’ la lista ma comunque non ho dimenticato tutti i luoghi più importanti.

♥ Leggi anche: Le 10 cose da fare assolutamente a Venezia

Se anche tu ti appresti a visitare Venezia ecco i luoghi che ti consiglio di vedere:

Piazza San Marco

Piazza San Marco La Basilica e il Campanile

Inevitabile perchè è il cuore di Venezia. Possiamo idealmente dividerla in tre settori: la piazza racchiusa fra le procuratie Vecchie, Nuove e Nuovissime (ovvero quegli imponenti edifici dove alloggiavano i procuratori); la Piazzetta San Marco (spazio antistante al Palazzo Ducale ed il molo ovvero l’unica riva di Venezia) ed in infine Piazzetta dei Leoncini (trattasi di un prolungamento del  Palazzo Patriarcale delimitato da due statue leonine da cui il nome). Curiosità: quest’aera fu distrutta in un terribile incendio del 976.

Basilica di San Marco

La cattedrale della città dal 1807. Tralasciando un po’ di storia ne ammiriamo i dettagli architettonici: come la facciata a più ordini, le arcate, le guglie, le cupole ed i mosaici. All’interno: osserviamo le spoglie del Santo, il ciborio del XIII secolo e le colonne con capitelli del XII.

Il campanile di S.Marco

(IX secolo), affianco alla Basilica, che raggiunge i 98,6 metri e la cui curiosità risiede nei nomi delle cinque campane che derivano dagli eventi per cui si utilizzavano.

Il Palazzo Ducale

Sopra citato, è uno splendido esempio di architettura gotica a Venezia. I suoi lavori di costruzione vennero iniziati nel IX secolo e, secondo il progetto, doveva trattasi di un castello fortificato. Dopo numerosi incendi e dunque ristrutturazioni è diventato il simbolo del potere della Serenissima. Ne ammiriamo le sale fastose, gli affreschi storici nonché i preziosi stucchi.

Il Canal Grande

Ponte dei Sospiri – foto R. Wire

Fra le cose da vedere a Venezia, come potrei non citare Canal Grande? Scinde Venezia ed è anche la principale via percorribile con imbarcazioni, dalla quale si possono ammirare gli splendidi palazzi che l’attorniano.
Da notare i tre ponti: il Ponte degli Scalzi, il Ponte di Rialto e quello dell’Accademia.

La Biblioteca Nazionale Marciana

La Biblioteca Nazionale Marciana – una delle più grandi biblioteche italiane

Assolutamente da visitare. E’ la raccolta più grande i manoscritti greci, latini ed orientali del mondo, che ha avuto origine con la donazione fatta dal cardinale Giovanni Bessarione nel 31 maggio 1468 alla Repubblica di Venezia.

Curiosità: in totale sono 622.804 volumi a stampa, 2.887 incunaboli, 13.113 manoscritti, 24.069 cinquecentine.

Sito Web Ufficiale

Ca’d’Oro

Da non perdere: Ca’d’Oro (prima metà del 400 voluta da Marino Contarini, ospita un gran numero di opere d’arte); Ca’ Pesaro (del XVII secolo voluto dalla famiglia Pesaro, oggi ospita la sede della Galleria Internazionale d’Arte Moderna) e Ca’ Rezzonico (costruita nel 1649 per la nobile famiglia Bon, attualmente ospita il Museo del Settecento veneziano).

Attualmente sede del, venne costruito a partire dal  Il museo ospita importantissime opere pittoriche del Settecento Veneziano, dai Tiepolo a Rosalba Carriera, dai Longhi ai Guardi a Canaletto, ambientate in un contesto di preziosi arredi e suppellettili dell’epoca.