Piazza del Plebiscito alla scoperta di uno dei luoghi simbolo di Napoli

Piazza del Plebiscito è la piazza principale di Napoli, dove si affacciano i caffè più chic della città e dove vengono organizzati tantissimi eventi di carattere culturale

Piazza del Plebiscito è la piazza principale di Napoli, dove si affacciano i cafè più chic della città e dove vengono organizzati tantissimi eventi di carattere culturale.

Piazza del Plebiscito è una delle cose da vedere a Napoli anche perché è difficile non vederla in quanto uno dei luoghi simbolo di Napoli. Ubicata nel cuore del centro storico, alla fine di via Toledo, con la sua area di oltre 25mila metri quadrati è la più grande di Napoli e una delle maggiori in tutta Italia.

♥ Leggi anche: 12 monumenti da vedere a Napoli … assolutamente!

Il nome di tale piazza fa riferimento al plebiscito con il quale il 21 ottobre 1860 l’allora Regno delle Due Sicilie decideva di unificarsi insieme al Piemonte dei Savoia; prima di tale evento la piazza era conosciuta col nome di Largo di Palazzo, facendo riferimento al Palazzo Reale.

Colonne Piazza del Plebiscito
Colonne Piazza del Plebiscito

L’origine di questo luogo si perde nella notte dei tempi, infatti questo slargo irregolare era il luogo dove si svolgevano i giochi popolari già centinaia e centinaia di anni fa.

Agli inizi del 1600 si decise di effettuare dei lavori per modificare quello che era il Foro Regio per dargli una forma più regolare, ma l’impianto come lo si può oggi apprezzare risale al 1800.

In quell’epoca vennero costruiti vari edifici che andarono a delineare meglio l’area e oggi Piazza del Plebiscito la si può ammirare in tutto il suo fascino, con il magnifico colonnato che fa da cornice all’altrettanto preziosa Basilica di San Francesco di Paola.

P.S. Sai quante colonne ha piazza Plebiscito? Al centro vi è una rotonda del diametro di 34m. in corrispondenza della cupola, sostenuta da 34 colonne e altrettanti pilastri di marmo.

Sugli altri lati la piazza è delineata dalle belle facciate del Palazzo Reale, del Palazzo Salerno e del Palazzo della Foresteria.

Leggermente spostate si possono ammirare due opere scultoree dell’artista Antonio Canova, ovvero due statue equestri raffiguranti Carlo III di Borbone e Ferdinando I, volute per celebrare il ritorno del dominio dei Borboni, dopo la parentesi Napoleonica.

Le statue a Piazza del Plebiscito
Le statue a Piazza del Plebiscito

Oggi Piazza del Plebiscito è un luogo ricco di vitalità, conosciuta su scala mondiale per eventi di grande risonanza, come concerti di musicisti, cantanti celebri e spettacoli di ogni genere.

Inoltre, ormai da diversi anni, durante le feste natalizie la piazza si trasforma in museo a cielo aperto, ospitando opere d’arte contemporanee.

Come arrivare a Piazza del Plebiscito

Il miglior modo per raggiungere Piazza del Plebiscito è quello di usare i mezzi pubblici prendendo la metropolitana.

È molto facile prendi la Linea 1 e scendi alla fermata “Municipio” o “Toledo” e in pochi metri sarai nella meravigliosa Piazza del Plebiscito.

E’ possibile arrivare alla Piazza anche tramite la Funicolare Centrale che dal Vomero ti porterà fino a piazzetta Augusteo oppure tramite le linee R2 di pullman da piazza Garibaldi e 140 da Mergellina.

Piazza del Plebiscito: un consiglio

Vi consigliamo di vedere la Piazza sia di giorno che di sera. Durante la sera si illuminano tutte le colonne. La leggenda narra che iniziando a camminare dalla porta principale di Palazzo Reale ad occhi chiusi sia impossibile passare tra le due statue al centro della piazza, come ti mostriamo nel simpatico video sotto.

E tu ci riuscirai?

Altri utenti hanno letto anche

I più cliccati