Visitare il Palazzo Reale di Madrid, la più grande residenza reale d’Europa

Il Palazzo reale di Madrid, o Palazzo d’Oriente, al suo interno ha 3418 stanze su un'area di 135.000 m², è la più grande residenza reale d'Europa. Ma in questo articolo ti mostreremo ben 4 palazzi reali

Madrid, capitale di una delle poche monarchie rimaste in Europa, è ovviamente ricca di tutto ciò che concerne la familia reale, tra cui ben 4 palazzi, di cui uno in pieno centro cittadino, mentre gli altri nell’adiacente periferia.

Ti abbiamo già detto delle innumerevoli cose da vedere a Madrid chiaramente il Palazzo Reale è una di queste, ma oltre al Palazzo Reale ti mostriamo altre 3 residenze reali altrettanto affascianti.

Palazzo Reale di Madrid, residenza ufficiale della famiglia reale spagnola

Il più importante è senza dubbio il Palazzo Reale di Madrid anche chiamato Palazzo d’Oriente, riprendendo il nome della piazza sulla quale si affaccia, residenza ufficiale di sua Maestà il Re che lo utilizza per le parate e cerimonie di Stato.

♥ Leggi anche: Il tour delle 10 piazze di Madrid da fare

Palazzo Reale di Madrid
Palazzo Reale di Madrid

Il Palazzo Reale (Palacio Real) conta 3418 stanze ed è la più grande residenza reale d’Europa, più grande di Versailles e Buckingham Palace.

È stato ricostruito dopo un incendio su ordine di Felipe V agli inizi del 1700, senza l’utilizzo di legno, ma solo pietra e mattoni, onde evitare che un altro incendio potesse nuvamente distruggerlo.

Le ricche decorazioni interne, tutte di marmi spagnoli e stucchi, seguivano la moda del momento, questo ha fatto sì che vi sia un ampio ventaglio di stili nelle pitture e nelle statue presenti; sono da sottolineare alcuni artisti che hanno lavorato a questo: Tiepolo, Giaquinto, Bayeu, Maella che si possono ammirare in particolare nella incredibile Saleta de Porcelana e nel celeberrimo Salón del Trono.

Sala del Trono
Sala del Trono

A tutto questo bisogna aggiungere la presenza di una rinomata galleria di quadri con importanti opere come:

  • il “Políptico de Isabel I la Católica” di Juan de Flandes,
  • “Salomé con la cabeza del Bautista” del nostro connazionale Caravaggio,
  • un “Caballo” dipinto da Velázquez
  • e diverse opere del famoso Francisco Goya;

In più c’è un’esposizione di svariati strumenti musicali, tra cui spicca il quartetto realizzato da Stradivari apposta per il Re; infine l’importantissima collezione di armi de la Real Armería con pezzi appartenuti a tutti i membri della Familia Real dal secolo XIII ad oggi.

Giardini Campo de Moro
Giardini Campo de Moro

Molto belli anche i giardini del Palazzo Reale, chiamati Campo de Moro e voluti da Felipe II, sebbene il loro aspetto sia stato dato in tempi molto più recenti, ossia alla fine dell’Ottocento.

Video interno Palazzo Reale

Immaginiamo ora la tua curiosità nel vedere gli interni del Palazzo Reale, ecco quindi un video che mostra gli sfarzosi interni del Palazzo Reale. I sottotitoli danno un po’ fastidio ma le riprese ad alta qualità parlano da sole!

P.S. Situato a poche centinaia di metri dalla fermata “Opera” della metropolitana di Madrid, il palazzo rappresenta, come già detto, uno dei simboli della potenza e dello sfarzo della monarchia spagnola! Il costo del biglietto per persona necessario per la visita è poco più di 10 euro, tuttavia dalle 17 alle 18,30 è possibile accedere gratuitamente anche se ti sconsigliamo questa opzione.

Real Monasterio de San Lorenzo de El Escorial, la residenza ufficiale del Re di Spagna

Real Monasterio de San Lorenzo de El Escorial
Real Monasterio de San Lorenzo de El Escorial

Patrimonio Mondiale dell’Umanità è invece il Real Monasterio de San Lorenzo de El Escorial, a circa una 50 di chilometri dal centro di Madrid è stato il centro politico dell’impero di Felipe II, ma anche l’edificio dove egli fece costruire una immensa basilica, un monastero, la sua impressionante biblioteca, e infine il pantheon.

Quest’ultimo occupa una cappella circolare situata sotto il presbiterio, tutta in marmo e bronzi dorati, dove sono sepolti lo stesso Felipe II, i suoi genitori e tutte le generazioni fino ad oggi, con l’eccezione di Felipe V e Fernando VI, che invece riposano nelle rispettive dimore: la Granja de San Ildefonso e nella chiesa di santa Barbara a Madrid.

Tutto il comprensorio de El Escorial, in particolar modo le zone più importanti, come la Biblioteca, la Sacrestia, le Sale Capitolari, il Chiostro Inferiore e la Scala Principale, fu decorato da pittori italiani tra cui Zuccaro, Tibaldi e Cambiaso.

Molte anche le sculture e le pitture da poter ammirare, ma ricordiamo in particolare un’immagine di Cristo Crocifisso del Bernini e varie opere di Goya, el Greco e Velasquéz.

Video Real Monasterio de San Lorenzo de El Escorial

P.S. Un palazzo unico, assolutamente da visitare per il patrimonio artistico che contiene: a partire dall’architettura, continuando con gli affreschi, i dipinti, ma soprattutto la meravigliosa biblioteca. Ricorda che all’interno è vietato fare fotografie. Vale la pena lasciare Madrid per un giorno e fare un viaggio di circa 45/50 minuti per raggiungere questo maestoso palazzo.

Palacio Real de la Zarzuela, la residenza privata del re di Spagna a Madrid

A solo 15 km a Nord di Madrid si trova invece il Palacio Real de la Zarzuela nel Monte de El Pardo, con un intorno boschivo di quasi 16.000 ettari e dove tranquillità e natura ne fanno da padrone.

Le decorazioni interne hanno come elemento protagonista gli arazzi, fabbricati nella Real Fábrica di Madrid e che seguono modelli di Bayeu, Castillo e ovviamente il decatanto Goya, che realizzò ben cinque tra le più conosciute serie di arazzi.

Anche il mobilio è degno di nota con pezzi risalenti ai secoli XVIII e XIX. Dal 1983 è stato adeguato a residenza per i Capi di Stato stranieri in visita ufficiale.

Palacio Real de Aranujez

Palacio Real de Aranujez
Palacio Real de Aranujez

Infine, situato tra il fiume Tajo e il fiume Jarama a circa 50 km da Madrid, si trova il Palacio Real de Aranujez, usato da più di cinque secoli dai re spagnoli come residenza estiva e per questo circondato da incredibili giardini, conosciuti come Jardín de la Isla, talmente affascinanti per la ricca vegetazione il Tajo che li attraversa, da meritarsi la nomina di Paesaggio Culturale dell’Umanità.

Curioso il Museo de la vida en Palacio, dove si possono ammirare pezzi sulla vita cuotidiana nelle Residenze Reali.

Altri utenti hanno letto anche

I più cliccati