Musei Parigi, questi sono i 5 più famosi

Parigi conta circa 140 musei ma in questa pagina andremo a rivelarti i 5 più famosi e che ogni anno attirano migliaia di visitatori. Continua a leggere

Il Louvre

Parigi è sicuramente una città ricca d’arte in ogni angolo, per questo qui vedremo come vivere al meglio la sua storia con i 5 più famosi musei di Parigi.

Sebbene pensando a Parigi e ai suoi musei il pensiero corre subito verso il Louvre, c’è da sapere che la capitale francese ne accoglie molti altri, tutti suggestivi e particolarmente interessanti.

Parigi infatti accoglie circa 140 musei e tutti allo stesso modo meritano una visita almeno una volta nella vita, visto anche il grande valore culturale che possiedono.

Sappiamo bene che visitarli tutti in poco tempo non è una cosa semplice, probabilmente in pochi possono realmente farlo.

Dopo averti raccontato dei 10 immancabili monumenti da vedere a Parigi qui sotto ti suggeriamo i 5 più famosi musei di Parigi che dovrai assolutamente visitare durante la tua vacanza nella sfavillante capitale francese.

1. Museo del Louvre

La Gioconda, nota anche come Monna Lisa

Non poteva che essere il primo dei 5 più famosi musei di Parigi!

Stiamo parlando del Museo del Louvre. Qui non puoi assolutamente mancare visto che ti consigliamo di visitarlo almeno una volta nella vita. Il Museo del Louvre infatti non è solo noto per la Gioconda che custodisce ma anche per le numerosissime opere d’arte che potrai vedere soltanto lì.

Sebbene per comprendere al meglio ogni aspetto potrebbero servirti diversi giorni, ti assicuriamo che anche in una sola giornata ne rimarrai affascinato.

Il Museo del Louvre è il più visitato al mondo e rappresenta una vera eccellenza tra le differenti strutture museali mondiali.

Ti basterà sapere che l’intera collezione del Museo comprende, all’interno di sette sezioni tematiche, ben 35.000 opere d’arte disposte all’interno di 300 differenti stranze. Le opere vano dall’antichità al periodo moderno. Immancabili le opere del periodo greco-romano, egiziano e le opere di Da Vinci, Rubens e Delacroix.

Ecco i capolavori che non dovresti perderti, oltre alla nota Gioconda di Leonardo Da Vinci.

  • La Venere di Milo
  • Le Nozze di Cana di Paolo Caliari
  • Il Giuramento degli Orazi di Jacques-Louis David
  • Amore e Psiche di Antonio Canova

Per l’ingresso al Museo del Louvre avrai bisogno di uno specifico biglietto che potrai comunque prenotare in anticipo.

Puoi acquistare il biglietto da qui

In questo modo salterai le code più lunghe e aspetterai la metà del tempo. L’ingresso è gratuito ogni prima domenica del mese, da ottobre a marzo, e il 14 luglio durante la Festa Nazionale francese.

È aperto ogni giorno, ad eccezione del martedì, dalle 9.00 alle 18.00 mentre il mercoledì e venerdì fino alle 21.45


2. Museo d’Orsay

Museo d’Orsay

Rientra sicuramente tra i 5 più famosi musei di Parigi anche il Museo d’Orsay. Si trova in una zona assolutamente centrale ed ospita grandi capolavori anch’esso, a cominciare dalle opere di Monet e Degas. I dipinti custoditi qui sono infatti del periodo impressionista e post-impressionista.

Il Museo d’Orsay è una tappa imperdibile, al pari del Louvre, con una collezione artistica compresa tra il 1848 e il 1914. Ai dipinti che citavamo prima il Museo affianca anche diverse altre espressioni artistiche a cominciare dalla fotografia per arrivare fino alla scultura e alle arti grafiche e decorative.

Sicuramente se ci sei già stato dovrai ritornarci perché il Museo d’Orsay acquisisce ogni anno un gran numero di nuove collezioni, quindi qualcuna probabilmente te la sarai persa!

La sua sede è la vecchia stazione ferroviaria del 1900, inaugurata durante l’Esposizione Universale di Parigi.

Soltanto nel 1977 si decise di trasformarla nell’attuale museo aperto poi nel 1986. L’Auditorium, all’interno del Museo, organizza spesso numerosi eventi strettamente legati alle opere esposte.

Un antico ristorante all’interno propone piatti tradizionali risalenti anche ai primi del ‘900 da gustare in una sala speciale visto che viene classificata come un vero e proprio monumento storico.

Come per il Louvre anche in questo caso ogni prima domenica del mese l’ingresso è gratuito mentre rimane aperto dal martedì alla domenica dalle 9.30 alle 18.00 e il giovedì dalle 9.30 alle 21.00.

E’ possibile acquistare il biglietto direttamente da qui


3. Centro Georges Pompidou

Centro Georges Pompidou

L’idea di realizzare il Centro Georges Pompidou fu proprio di Pompidou che nel 1969 decise di trasformare l’area parigina di Beaubourg in un grande centro culturale.

L’inaugurazione è avvenuta però nel 1977 e il progetto della struttura porta la firma degli architetti Renzo Piano e Richard Rogers.

Tutti conosciamo la sua struttura decisamente industriale, inserita nel contesto di un quartiere tra i più antichi di Parigi. Ogni parte strettamente funzionale della struttura è stata posta all’esterno dell’edificio stesso; i condotti blu ospitano la canalizzazione dell’aria condizionata, quelli verdi l’acqua, quelli rossi le vie di circolazione e i gialli l’elettricità.

La disposizione interna si divide in sei piani. L’ingresso è interessato da una grande libreria e da diversi spazi dedicati ai più piccoli. Il primo piano ospita invece il Centro di Creazione Industriale e diverse sale espositive. Al terzo piano invece trova posto la Biblioteca di Informazione Pubblica.

Il Museo Nazionale di Arte Moderna trova posto al 4° e 5° piano. Il Centro Pompidou ospita opere di Matisse, Picasso, Chagall, De Chirico e tantissimi altri.

L’ultimo piano è invece sede delle esposizioni temporanee e dei luoghi di ristoro. Ma da quassù non potrai perderti una splendida visita su Parigi. Per tutti questi motivi rientra tra i 5 più famosi musei di Parigi.


4. Museo dell’Orangerie

Museo dell’Orangerie

Uno dei 5 più famosi musei di Parigi è sicuramente il Museo dell’Orangerie! Qui troverai una delle più interessanti collezioni del periodo impressionista e post-impressionista. Anche in questo caso ci troviamo al centro di Parigi, a Place de la Concorde.

Il Museo venne costruito nel 1852 con la volontà di ospitare l’aranceto del giardino di Tuileries ma negli anni successivi venne utilizzato per altre funzioni fino ad essere annesso al Musée du Luxembourg.

Ci sono voluti sette anni, dal 1999 al 2006, per ripristinare la corretta disposizione delle opere al suo interno.

Al suo interno è possibile trovare due collezioni importantissimi: “Le Ninfee” di Monet e “La Walter-Guillaume Collection”. Proprio “Le Ninfee” di Monet rappresentano un’opera di grande valore; il pittore voleva analizzare tutte le variazioni luminose che vedeva nel suo giardino di Giverny.

La loro collocazione all’interno del Museo dell’Orangerie è realizzata in due stanze ellittiche (secondo un’installazione voluta proprio da Monet) che permettono una visualizzazione ancora più coinvolgente dell’opera.

Invece la “Walter-Guillaume Collection” rappresenta una collezione unica che mostra il lavoro creativo dei coniugi Guillaume dei primi decenni del 1900. Il sogno di Guillaume era quello di realizzare un museo di arte moderna con la sua collezione ma la morte prematura non gli permise di farlo, tuttavia la moglie Domenica donò allo Stato francese le loro opere che si trovano ora esposte appunto presso il Museo dell’Orangerie.

In questa collezione troviamo dipinti di Cezanne, Renoir, Modigliani, Sisley e moltissimi altri.

Puoi acquistare il biglietto direttamente da qui


5. Museo Guimet

Museo Guimet

Il Museo Guimet è l’ultimo dei nostri 5 più famosi musei di Parigi. Nonostante ciò non vuol dire che sia il peggiore, tutt’altro! Al suo interno è possibile trovare collezioni provenienti anche dalle culture orientali. Per questi motivi viene anche conosciuto col nome di Museo Nazionale d’Arte Asiatica.

Il percorso espositivo prevede una collezione di 45.000 oggetti differenti. Tra questi anche gioielli, sculture, dipinti, vestiti e papiri.

In questo modo, vista la provenienza diversa dei numerosi oggetti presenti all’interno del Museo il percorso prevede una diversificazione in base ai Paesi di provenienza: Afghanistan-Pakistan, Himalaya, Sudest Asiatico quindi Thailandia, Indonesia e Vietnam, Asia Centrale, Cina, Corea, India e Giappone.

Grazie a quanto detto fino ad ora il Museo Guimet si è guadagnato una grande fama tra i musei di arte asiatica. Risulta infatti uno dei più interessanti al mondo. Farselo sfuggire sarebbe impensabile!

La grandezza non particolarmente eccessiva della struttura prevede che il percorso sia comodo da visitare. Al suo interno le numerose collezioni realmente interessanti prevedono una visita assolutamente irrinunciabile.

Puoi vedere orari e prezzi da qui

La mappa dei Musei

♥ Leggi anche: Cosa fare a Parigi, 8 esperienze da non perdere

In conclusione

Abbiamo capito quanto Parigi sia ricca di arte e di cultura, grazie alle numerose attrattive che tutti conosciamo ma grazie anche ai suoi circa 140 musei!

Però ora sai anche che i 5 più famosi musei di Parigi sono quelli che abbiamo descritto qui sopra.

Non ti resta che raggiungere la capitale francese e goderti storia, arte e grande cultura, scegliendo uno o alcuni tra questi 5 musei di grande fascino e importanza.