Amsterdam in 3 giorni: consigli su come organizzare il viaggio

Ecco qualche consiglio e un tour organizzato suddiviso in giornate per vivere e visitare Amsterdam in 3 giorni al meglio senza dimenticare niente.

Amsterdam in 3 giorni
Amsterdam in 3 giorni

Vivere e visitare Amsterdam in 3 giorni potrebbe essere un’impresa per molti. Ma non c’è da preoccuparsi perché tutte le principali attrazioni della bellissima città olandese sono concentrate e quindi si possono raggiungere con grande facilità.

Per questo motivo tre giorni potrebbero essere assolutamente sufficienti per ipotizzare un itinerario capace di soddisfare e ottimizzare la tua prossima visita ad Amsterdam in 3 giorni soltanto.

Vediamo quindi quali sono le tappe principali per organizzare il viaggio nel migliore dei modi.

Scarica la mappa di Amsterdam in pdf

1° giorno ad Amsterdam

Per cominciare col primo giorno della visita di Amsterdam in 3 giorni, il consiglio è quello di recarsi presso il quartiere più iconico della città.

Nieuwmarkt
Nieuwmarkt

Parliamo del mitico Quartiere a Luci Rosse di Amsterdam. La più nota area del quartiere è quella della porzione nota come De Wallen, posta attorno a Warmoesstraat, Zeedijk e Nieuwmarkt.

Il Quartiere a Luci Rosse possiede inoltre un gran numero di negozi, ristoranti e palazzi tra i più interessanti della città.

Si tratta della parte più antica e caratteristica di Amsterdam, visitata ogni giorno da tantissimi residenti oltre che da turisti provenienti da ogni parte del mondo.

Immancabile poi una visita alla bella Basilica di San Nicola o la straordinaria Chiesa Vecchia vero simbolo dell’intero Paese. C’è pure il Red Light Secrets, il museo della prostituzione.

Durante il primo giorno ad Amsterdam si può proseguire verso il Quartiere Ebraico dove le tradizioni e la cultura si respirano pienamente.

Un’alternativa potrebbe essere quella di visitare il Nemo Museum o lo Zoo Artis, il giardino zoologico di Amsterdam (consigliato specialmente se hai dei bambini)

Di sera puoi vivere l’atmosfera dei numerosi pub tipici del Quartiere a Luci Rosse.

Leggi anche: Cosa fare ad Amsterdam, le 7 migliori esperienze da provare secondo noi


2° giorno ad Amsterdam

Il secondo giorno utile a visitare Amsterdam in 3 giorni è il momento perfetto per correre verso il Museumplein, una straordinaria piazza dove si affaccia un gran numero di musei.

Di certo quelli più noti di Amsterdam: il Van Gogh Museum, il Rijksmuseum e lo Stedelijk. Dalla stazione si arriva direttamente qui col tram 2 o 12.

Risulta quindi assolutamente irrinunciabile non visitare lo splendido Van Gogh Museum dove trovano posto tutti i capolavori più noti dello straordinario artista olandese.

Se il secondo giorno ad Amsterdam andrebbe quindi vissuto all’insegna di un tour presso i suoi musei più noti, non si potrà fare a meno di visitare anche il museo di arte moderna e contemporanea Stedelijk.

All’interno troverai le più note opere di Cezanne, Chagall, Matisse e anche Picasso. Magari nel primo pomeriggio potrai dedicare il giusto spazio allo Rijksmuseum, il Museo Nazionale del Paese.

Se il Quartiere a Luci Rosse rappresenta la vera anima di Amsterdam, c’è un altro quartiere molto apprezzato dai turisti.

Parliamo del De Pijp: il quartiere più popolare e multietnico di tutta Amsterdam. Il quartiere risulta caratteristico grazie alla sua architettura fuori dal coro e a un ambiente fortemente bohemien.

Heineken Experience
Heineken Experience

Trovano sede qui tantissimi bar e caffè di ogni genere (5 coffee shop ad Amsterdam assolutamente da provare) ma anche la fantastica Heineken Experience (se sei amante della birra non potrai perdertela), si tratta di un particolare museo interattivo dedicato proprio alla birra a pochi minuti dal Rijmuseum.

Per cenare al meglio, ti consigliamo di scegliere uno dei bellissimi ristoranti che si affacciano sulla piazza centrale del De Pijp.


3° giorno ad Amsterdam

In questa piccola guida utile a visitare Amsterdam in 3 giorni, siamo arrivati all’ultimo giorno nel quale potrai goderti la centralissima Piazza Dam che rappresenta sicuramente il vero luogo centrale di Amsterdam.

Piazza Dam
Piazza Dam

Piazza Dam è il luogo perfetto per fare shopping o per assistere agli spettacoli unici degli artisti di strada, parliamo pur sempre della piazza più frequentata di tutta la città.

Si affacciano su Piazza Dam il Palazzo Reale ma anche il museo delle cere Madame Tussauds, ma c’è posto anche per l’incredibile Museo del Corpo Umano.

Alle spalle di Piazza Dam merita una visita il bellissimo quartiere Jordaan. La principale cosa da fare all’interno del Jordaan District è sicuramente quella di programmare una visita presso la Casa Museo di Anne Frank.

Ti consigliamo di evitare la visita nel weekend quando il museo risulta particolarmente affollato, ma per rispettare gli orari c’è anche la possibilità di acquistare il biglietto online.

Il piccolo museo ricavato nel rifugio dove la piccola Anne aveva provato a sfuggire alla furia nazista merita assolutamente una visita. Nella zona del museo c’è anche la possibilità di acquistare un tour in italiano.

Infine come ultima esperienza dei 3 giorni ad Amsterdam c’è sicuramente quella di visitare la cintura dei canali, un simbolo culturale e dal forte valore storico già Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO.

Si sa che i canali di Amsterdam sono forse una delle attrazioni più ammirate della città, nel tardo pomeriggio si può anche prevedere una piccola crociera con partenza dal centro della città.

Ecco quindi come trascorrere una piccola vacanza ad Amsterdam in 3 giorni, una città magnifica e sempre più apprezzata.