Centro di Amsterdam, consigli utili e i quartieri da vedere

Cosa fare e vedere nel Centro di Amsterdam? Ecco qualche utile consiglio e i quartieri da visitare durante il tuo meraviglioso soggiorno ad Amsterdam.

Centro di Amsterdam
Centro di Amsterdam

Sicuramente il centro di Amsterdam rappresenta un elemento della capitale olandese dal fascino innegabile. Tutto ciò grazie ai luoghi e alle architetture tradizionali, oltre allo scorrere unico dei suoi canali caratterizzati anche da vicoli deliziosi.

Di certo il vero cuore di Amsterdam è proprio il suo centro, meglio ancora, il Centro Medievale che rappresenta la zona più antica di tutta la città.

Tra le altre zone di grande fascino, strettamente legate proprio al centro di Amsterdam, ci sono anche il Nieuwmarkt e la Cintura dei Grandi Canali.

♥ Leggi anche: Cosa fare ad Amsterdam, le 7 migliori esperienze da provare secondo noi

Non si può nemmeno mettere da parte l’ex quartiere operaio denominato Jordaan.

Vediamo quindi quali sono i quartieri da vedere nel centro di Amsterdam e i consigli utili per visitarli.

Il Centro Medievale e il Nieuwmarkt

Piazza Dam
Piazza Dam

Cominciamo quindi proprio dal Centro Medievale con la sua caratteristica Piazza Dam e il Palazzo Reale.

Parliamo ovviamente del luogo più denso di turisti di tutta Amsterdam, un luogo perfetto per le lunghe passeggiate e per vivere dall’interno il vero cuore della città.

Si raggiunge con facilità partendo ad esempio dalla Stazione Centrale dopo che sarai atterrato ad Amsterdam Sciphol.

Si tratta del luogo perfetto per godersi la città da protagonista. Il Centro Medievale è caratterizzato da piccoli negozi e ristoranti ma anche dai caratteristici Bruin Cafè.

♥ Leggi anche: I 5 Top coffee shop Amsterdam assolutamente da provare

Potrai vivere davvero l’atmosfera olandese visto che ti sembrerà di visitare un vero e proprio museo a cielo aperto.

Assolutamente legato al centro di Amsterdam è anche il distretto di Nieuwmarkt. Parliamo di uno dei quartieri storici più noti di Amsterdam, a pochi passi dal quartiere a luci rosse, dalla stazione centrale e dalla Chinatown.

Nieuwmarkt
Nieuwmarkt

Le architetture che lo caratterizzano sono decisamente affascinanti e si trova qui la casa più stretta di tutta Amsterdam.

Il cuore pulsante di Nieuwmarkt è l’omonima piazza dove risiedono diversi negozi oltre a numerosi ristoranti. La piazza prese vita nel 1614 grazie ad opere di prosciugamento dei canali che prima insistevano in questa zona.

Museo Della Casa di Rembrandt ad Amsterdam
Museo/Casa di Rembrandt ad Amsterdam

Tra le attrazioni più interessanti del quartiere ci sono sicuramente la Sinagoga ma soprattutto il Museo Casa di Rembrandt, una tappa assolutamente obbligata all’interno di un itinerario nel centro di Amsterdam.

Il Nieuwmarkt è comunque molto apprezzato per la sua variegata vita notturna, apprezzata soprattutto dai più giovani. Impossibile dimenticare, tra le attrazioni più note del quartiere, il famoso mercato di Nieuwmarkt; il mercato è aperto ogni giorno anche se nei fine settimana, grazie al mercato del contadino, diventa ancora più affascinante e animano.

Si può trovare davvero di tutto, dalla frutta e verdura fino all’antiquariato e ai vestiti.

Il video mostra una veloce passeggiata nel Centro di Amsterdam

Il quartiere Jordaan

Tappa obbligatoria nella visita al centro di Amsterdam è anche il meraviglioso quartiere Jordaan risalente al XVII secolo.

Si tratta di uno dei quartieri più apprezzati di tutta la città, dove sperimentare ristoranti molto interessanti. Il quartiere in ogni caso è uno dei più noti di Amsterdam.

La sua destinazione iniziale era dedicata alla classe operaia ma oggi è diventato il principale luogo di aggregazione di artisti e giovani.

Il quartiere Jordaan è un luogo ricco di iniziative culturali, decisamente unico, posto a ovest rispetto alla stazione centrale.

Le sue straordinarie architetture tradizionali risalgono al Secolo d’Oro e sono spesso caratterizzate da un’impostazione a tre piani con cortile interno.

All’interno del quartiere Jordaan trova posto anche la Casa Museo di Anne Frank; proprio qui si può visitare il luogo dove la giovane Anne si rifugiò assieme alla sua famiglia per sfuggire alla persecuzione nazista.

Proprio nel Jordaan inoltre Rembrandt trascorse gli ultimi anni della sua vita.

Il Quartiere dei Grandi Canali (Grachtengordel)

Concludiamo quindi col Quartiere dei Grandi Canali. Parliamo di una piacevolissima zona turistica, molto apprezzata, che si sviluppa proprio tra tre grandi canali paralleli:

  1. il Herengracht
  2. il Keizersgracht
  3. il Prinsengracht

Il quartiere offre anche in questo caso numerosi Bruin Cafè oltre a ristoranti e diversi negozi.

Ma a caratterizzarlo sono i suoi scorci decisamente suggestivi e i musei. L’architettura anche in questo caso deriva dai canoni estetici del Secolo d’Oro. Non è un caso che il quartiere è stato dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO.

Grachtengordel Amsterdam
Grachtengordel – Amsterdam

Il Quartiere dei Grandi Canali è probabilmente il più affascinante tra tutti i quartieri di Amsterdam e sebbene la sua estensione cominci ad ovest della Stazione Centrale, la sua conformazione lo porta fino a Rembrandtplein.

Il quartiere viene visitato ogni anno da un numero sempre crescente di turisti attratti dagli scorci unici oltre che dai suoi romantici canali, decisamente note sono anche le case galleggianti risalenti al XVII e XVIII secolo.

A pochi passi dal Quartiere dei Grandi Canali si può raggiungere la Casa Museo di Anne Frank, ma ti consigliamo di visitare anche il Bloemenmarkt cioè il bellissimo mercato dei fiori. Decisamente insuperabile.

Ecco quindi come vivere nel migliore dei modi il centro di Amsterdam secondo noi. L’itinerario prevede una visita lungo quattro quartieri legati al centro della città, un ulteriore modo per visitare una delle città più belle d’Europa.