3 famose piazze di Londra che visiterai di sicuro una volta qui

Ecco le 3 famose piazze di Londra che sicuramente visiterai una arrivato a Londra, impossibile non farlo!

Sicuramente uno più grandi successi degli urbanisti di Londra nel corso dei secoli è la creazione e la conservazione degli spazi aperti. Il progetto delle piazze pubbliche, come quello per i parchi di Londra, era pensato per creare uno spazio urbano aperto dove le persone potessero incontrarsi, rilassarsi e socializzare.

Quasi tutti coloro che vanno a Londra a un certo punto visiteranno una di queste 3 piazze, qui ne abbiamo citate solo 3 ma ce ne sono diverse centinaia in tutta la Greater London, ognuna con il proprio fascino unico.

Trafalgar Square

Trafalgar Square
Trafalgar Square

La piazza che rappresenta il cuore di Londra, piena di turisti, di autobus e di piccioni, è sicuramente Trafalgar Square. Il suo nome deriva dalla Battaglia di Trafalgar del 1805, quando la Royal Navy di Horatio Nelson sconfisse le flotte francesi e spagnole durante le guerre napoleoniche.

Trafalgar Square, che spesso era la sede di movimenti di protesta e comizi pubblici, solo nel 1845 ha assunto l’aspetto odierno, grazie a Charles Barry.

Partendo da questa piazza è possibile visitare la National Gallery, una delle cose assolutamente da vedere a Londra, che si trova all’estremità settentrionale dal 1824, la chiesa di St. Martin in the Fields e la zona limitrofa di Soho.

A sud invece, si trova l’Admiralty Arch, ideato da Sir Aston Webb, con un maestoso cancello che consente l’accesso a The Mall, il viale delle parate ufficiali della famiglia reale che porta a Buckingham Palace. Altri segni rappresentativi della piazza sono le fontane, disegnate da Edwin Lutyens e gli edifici dedicati a Jacobo II e George Washington.

Tuttavia, il monumento principale di Trafalgar Square è la famosa Colonna di Nelson, alta 51 metri e interamente realizzata in granito, che grazie a un’operazione di restauro e pulizia è tornata da poco a risplendere in tutta la sua magnificenza.

Infine, tra gli innumerevoli eventi che si svolgono in questa piazza, non puoi perderti a Natale, lo spettacolo dell’enorme albero che viene eretto, gemellato con quello della Grand-Place di Bruxelles, in Belgio.

La piazza di Covent Garden

Covent Garden
Covent Garden

Un altro quartiere straordinario di Londra, divenuto ormai una delle principali attrazioni turistiche, è Covent Garden, il cui nome deriva dall’orto di un convento, che tra la fine del XII secolo e gli inizi del XIII, si trovava in questo luogo.

Nel 1540 divenne un grande mercato ortofrutticolo, oggi la piazza è piena di negozi di abiti firmati e articoli da regalo, favolosi bar, ristoranti raffinati ed eleganti, musei, bancarelle che vendono oggetti di antiquariato ed anche teatri, come la “Royal Opera House”.

Covent Garden è raggiungibile a piedi, per chi vuole scoprire i suoi passaggi segreti e le aree circostanti, in autobus, con la linea RV1 che ferma proprio a Covent Garden, mentre gli autobus n.9, 13, 15, 23, 139 e 153 fermano a Trafalgar Square e Aldwych, che sono a pochi passi dal mercato, in metro, la stazione metropolitana di Covent Garden si trova infatti alla fine di James Street, molto vicina al mercato e in barca fermandosi al molo di Embankment.

Diciamo che in conclusione sia necessario trascorrere al meno un pomeriggio intero in questo labirinto, e senza alcun dubbio una volta assaporata questa atmosfera farai davvero fatica a dimenticarla.

Piccadilly Circus

Piccadilly Circus
Piccadilly Circus

Assieme a Trafalgar Square è la piazza più nota ed importante di Londra, la piazza più fotografata in assoluto, localizzata all’incrocio di cinque strade super trafficate, direttamente collegata con luoghi noti, come i teatri di Shaftesbury Avenue.

La piazza è diventata famosa soprattutto per gli edifici ricoperti da insegne luminose e display al neon che ormai si trovano su molte cartoline e foto turistiche.

Citando un po’ di storia diciamo che Piccadilly Circus fu costruita nel 1819 per collegare la città attraverso un incrocio circolare (da cui il nome “circus”). Noterai subito la fontana centrale, chiamata Shaftesbury Memorial Fountain eretta nel 1893 per commemorare il filantropo Anthony Ashley Cooper.

Piccadilly Circus
Piccadilly Circus

La fontana è sovrastata da una statua che rappresenta l’Angelo della Carità Cristiana, noto come EROS, uno dei simboli cardine della piazza, assieme alle insegne pubblicitarie ed al neon di uno dei palazzi presenti, il noto palazzo che volge verso Regent Street e la Shaftesbury Avenue e che oggi ospita grosse catene come Burger King, Boots e Gap .

Odiernamente la zona è diventata un affollato punto di ritrovo, dove si concentrano negozi e locali alla moda, è uno dei principali punti di snodo del traffico cittadino ed è anche un luogo di incontro per le comunità di omosessuali, visto che si trova a pochi passi dal quartiere di Soho, zona in cui sono presenti molti locali gay.

Gli autobus che ti permetteranno di raggiungere la famosa piazza sono: 3,6,9,12,14,15,38,88 e 159, oppure potresti comodamente servirti della metro prendendo la Piccadilly Line e Bakerloo Line.

Altri utenti hanno letto anche

I più cliccati

Gli articoli d'ispirazione più letti e ritenuti più interessanti dai parte dei nostri lettori