Ispiriamo la tua prossima Vacanza!

 

Viaggio in Egitto 10 cose da sapere prima di partire

Primo viaggio in Egitto? Continua a leggere perché ti daremo dei preziosi consigli per il tuo prossimo viaggio in Egitto, che ti aiuteranno a pianificare nel migliore nei modi la tua permeanza nella terra dei faraoni!

Se stai pianificando un viaggio in Egitto, ci sono alcune cose, a nostro avviso importanti, che dovresti sapere prima di partire: continua a leggere per scoprire alcuni punti chiave e consigli per visitare l’Egitto in modo da sapere cosa ti aspetta.

Perché fare un viaggio in Egitto? Ti dobbiamo dire che non c’è nulla al mondo che possa essere paragonato alla ricchezza di storia e manufatti dell’Egitto con tesori storici e archeologici davvero incredibili.

L’antico Egitto è una delle civiltà più interessanti e antiche del mondo. Le Grandi Piramidi di Giza, l’unica meraviglia antica sopravvissuta, insieme alle antiche statue e tombe egizie, continuano a catturare l’attenzione dei migliori archeologi e ancora oggi, i resti dell’antica civiltà egizia continuano a essere scoperti.

Devi sapere che oltre alle cose da fare e da non fare in Egitto, è utile sapere alcuni dettagli importanti soprattutto se visiti l’Egitto per la prima volta, per portare a casa così un’esperienza senza problemi dalla visita di questo affascinante scrigno di storia e cultura antica.

Ecco quindi le 10 cose da sapere, prima di partire o organizzare un viaggio in Egitto.

1. La sicurezza in Egitto

L’Egitto è sicuro?” e “dovrei visitare l’Egitto?” sono due domande molto diverse. Nessun Paese è completamente immune da malintenzionati ed estremisti o sicuro al 100%: la sicurezza non può essere garantita in nessuna parte del mondo.

Tuttavia, ci sono delle precauzioni che si possono e si devono prendere (come prenotare un hotel con un’ampia sicurezza o prenotare il tour in Egitto con una compagnia turistica esperta) quando si visita l’Egitto. Tuttavia, i crimini violenti contro i turisti sono piuttosto bassi e poco comuni; è sufficiente essere consapevoli della microcriminalità facendo attenzione ai propri effetti personali quando si è in pubblico.

Altre raccomandazioni che ti possiamo dare sono:

  • Evita di fare escursioni senza guida turistica riconosciuta;
  • Evita di viaggiare di notte, in quanto gli autisti spesso guidano a fari spenti;
  • Meglio se eviti di scambiare effusioni in pubblico;
  • Non partecipare o avvicinarti a eventuali proteste di piazza;
  • Rispetta i luoghi di culto indossando un abbigliamento consono e mantenendo il silenzio;
  • Non scattare foto senza il permesso dei locali;
  • Non scattare foto a polizia, esercito e ad edifici governativi;
  • Non visitare i siti sconsigliati sia dalle agenzie di viaggio che dal sito Viaggiaresicuri.it (es. Nord del Sinai, deserto al confine con la Libia)
El Cairo
Il Cairo

Il personale militare e di sicurezza egiziano è presente ovunque e non è raro vedere armi pesanti nei luoghi di interesse turistico (soprattutto Il Cairo). Quando si entra in uno dei principali punti di riferimento, è necessario sottoporre le proprie borse a un controllo e passare attraverso un metal detector.

2. Documenti che servono per viaggio in Egitto

Per viaggiare in Egitto è necessario il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi alla data di arrivo nel Paese, solo per turismo, è possibile entrare nel Paese con carta d’identità valida per l’espatrio.
Il visto è obbligatorio ed è possibile richiederlo presso i Consolati e l’Ambasciata d’Egitto o più comodamente puoi richiedere il visto per l’Egitto elettronico direttamente online.

3. Le mance sono praticamente obbligatorie

A causa dei bassi stipendi di base, le mance (o “baksheesh”) sono praticamente obbligatorie in Egitto. Procurati abbastanza spiccioli in Sterlina Egiziana, perché praticamente dovrai dare la mancia ovunque, costantemente, e ti possiamo garantire che nessuno è timido nel chiedertela.

Può capitare che gli addetti ai bagagli si offrano di portare il tuo bagaglio per 5 metri fino alla porta del tuo alloggio e dovrai lasciare la mancia.

Quante mancia dovrai lasciare? Indicativamente, per darti un’idea ti possiamo rispondere così:

  • una mancia di 5/10 LE agli addetti alle toilette,
  • 10/20 LE agli addetti ai bagagli e al resto del personale dell’hotel,
  • 80/150 LE al giorno all’autista del tour,
  • 15-20€ al giorno a persona alla guida turistica

Se non sai quanto lasciare di mancia in Egitto e non vuoi occupartene personalmente è possibile dare alla tua guida turistica un importo fisso ogni giorno, la quale poi si occuperà distribuirli man mano durante la giornata.

4. E’ possibile visitare l’Egitto durante il Ramadan?

L’Egitto è un paese a maggioranza musulmana, il che significa che molti cittadini osservano il Ramadan e digiunano durante il mese sacro. Detto questo, è possibile visitare l’Egitto durante il Ramadan e non preoccuparti perché tutto si svolge come al solito, soprattutto per quanto riguarda l’industria del turismo.

Una delle cose più importanti da sapere sull’Egitto durante il Ramadan è che gli orari di apertura possono cambiare per molti luoghi (quindi controlla bene il programma) e che dovresti evitare di mangiare e bere in pubblico; in sostanza, le attrazioni turistiche sono ancora aperte durante il Ramadan ed è improbabile che il tuo viaggio sia influenzato dai festeggiamenti. Inoltre, la maggior parte dei luoghi non servirà alcolici durante il Ramadan.

5. Quando andare in Egitto?

C’è un motivo per cui si dice di evitare di visitare l’Egitto durante l’estate, da maggio ad agosto. È perché la temperatura è piuttosto insopportabile e la maggior parte dei luoghi di interesse turistico offre un’ombra minima. Pensa che già a metà maggio c’è già un caldo molto secco e intenso, nonostante non sia stata ancora raggiunta la temperatura massima.

Consigliamo di visitare l’Egitto quando il clima è moderatamente più mite, da settembre ad aprile, anche se le attrazioni turistiche tenderanno a essere più affollate durante questa stagione di punta.

6. Preparati a pagare alcuni costi aggiuntivi

Questo è uno dei nostri migliori consigli di viaggio per l’Egitto. Ci sono spesso molti costi aggiuntivi di cui devi essere consapevole, come ad esempio il biglietto separato per la mostra della Mummia Reale al Museo Egizio del Cairo, il permesso di fotografare nella Valle dei Re, il treno passeggeri al Tempio di Hatshepsut e l’ingresso alle camere funerarie delle piramidi.

7. Come vestirsi in Egitto?

Dobbiamo dire che nonostante sia vero che l’Egitto sia un paese a maggioranza musulmana e che si dovrebbe prevedere un abbigliamento modesto (sia gli uomini che le donne dovrebbero coprire le spalle e le gambe), in realtà non ci sono codici di abbigliamento specifici nei principali luoghi d’interesse turistico e vedrai persone che vanno in giro con canottiere e pantaloncini.

Viaggio Egitto
Viaggio Egitto

Detto questo, è appropriato visitare le piramidi con un maxi abito scollato senza maniche? Probabilmente no, meglio optare per magliette e pantaloncini corti (meglio se coprono le ginocchia) sia per quanto riguarda l’umo che per la donna (se visiti una moschea le donne devono coprire anche i cappelli).

Ti consigliamo inoltre di portare con te molta crema solare e un cappello per evitare gravi scottature.

8. Crociera sul Nilo: esperienza assolutamente da fare!

Le crociere sul fiume Nilo sono senza dubbio la migliore esperienza di viaggio nella “Terra dei Faraoni”. Avrai infatti la possibilità di scoprire da vicino tutti gli antichi monumenti dell’Alto Egitto a Luxor e Assuan, con il massimo del relax e dell’efficienza.

La crociera e il soggiorno sul Nilo sono una delle principali attrazioni turistiche dell’Egitto, con una durata di 5 giorni, ti permettono di esplorare l’impareggiabile bellezza della terra egiziana e di conoscere meglio lo stile di vita e la cultura egiziana.

Ti possiamo garantire che fare una crociera sul Nilo è il modo migliore per conoscere la storia egiziana.

9. Meglio noleggiare un’auto in Egitto o no?

La guida in Egitto è assurda, folle e frenetica. Le corsie designate e i cambi di corsia non esistono, per non parlare delle condizioni del traffico e delle strade. Se quando viaggi ti piace noleggiare un’auto per muoverti in libertà, per quanto riguarda l’Egitto probabilmente è meglio optare per un’autista locale esperto che ti aiuti a muoverti in sicurezza.

10. La storia e i monumenti dell’Egitto sono incredibili

La storia e gli splendidi manufatti dell’Egitto sono, in poche parole, sbalorditivi. Dalla statua caduta di Ramses II a Memphis al vasto complesso del Tempio di Karnak a Luxor, rimarrai a bocca aperta per la meraviglia. Assicurati di dare un’occhiata a queste incredibili attrazioni del Cairo (oltre alle piramidi di Giza) e a questi splendidi monumenti di Luxor.

Per prepararti al viaggio, vi consigliamo di documentarti sulla mitologia egizia e di familiarizzare con la storia egizia.

Le piramidi di Cheope (o Khufu), Khafre e Menakaure sono le uniche sopravvissute delle Sette Meraviglie del Mondo Antico e vi si può accedere pagando un supplemento: circa 400 LE (25€ circa) per la Grande Piramide o 100 LE (6€ circa) per ciascuna delle due o tre piramidi. Tuttavia, le camere sepolcrali sono abbastanza spoglie, quindi il biglietto d’ingresso non vale necessariamente il prezzo.

Lo stesso vale per la tomba del re Tutankhamon nella Valle dei Re a Luxor, poiché tutti i tesori, comprese le maschere mortuarie e i sarcofagi, sono stati trasferiti al Museo delle Antichità Egizie del Cairo.

Consigliamo invece di visitare assolutamente la tomba di Ramses V e VI (KV 9): ben illuminata con le pareti e i dipinti in condizioni immacolate. Sapere quale attrazione “extra” saltare e dove invece andare è una delle cose più importanti da sapere prima di visitare l’Egitto.

Speriamo che questi consigli di viaggio sull’Egitto ti siano stati utili e che ora tu abbia un’idea più precisa di cosa aspettarti prima del tuo prossimo viaggio in Egitto!

Altri visitatori hanno letto anche:

Mete mondo più cliccate

Mete Europa più cliccate