Cosa vedere a Londra: 10 icone londinesi da non perdere

Cosa vedere a Londra? Se stai partendo per un bel soggiorno a Londra di sicuro ti sarai fatto questa domanda e qui in questa pagina trovi la nostra risposta, con le 10 icone londinesi assolutamente da vedere

Una delle cabine del London Eye

Cosa vedere a Londra? Lo sappiamo tutti, Londra presenta un gran numero di attrazioni turistiche e luoghi praticamente irrinunciabili.

Tuttavia oggi qui ti vogliamo indicare 10 icone londinesi da non perdere, quindi 10 posti unici che non potranno assolutamente mancare all’interno del tuo itinerario nella capitale del Regno Unito.

Di certo non potrai rimanere deluso visto che ti indicheremo delle vere e proprie icone che sicuramente avrai sempre voluto visitare. Scopriamole qui sotto.

♥ Leggi anche: 8 consigli utili su dove dormire a Londra

1. Tower Bridge: il ponte simbolo di Londra

Tower Bridge
Tower Bridge

Tra le 10 cose da vedere a Londra non poteva assolutamente mancare il Tower Bridge!

Si tratta infatti del ponte simbolo della città con la sua caratteristica architettura neogotica e posizionato proprio di fronte alla Torre di Londra che vedremo più sotto.

Si tratta di un ponte levatoio costruito in 8 anni a partire dal 1886. Ancora oggi risulta perfettamente funzionante grazie ad un sistema elettrico che ha sostituito i vecchi motori a vapore in funzione fino al 1976.

Proprio quelle macchine a vapore della sala macchine sono oggi parte della Tower Bridge Exhibition, ancora oggi visitabile.

Si può inoltre ammirare Londra dai passaggi pedonali posti a 42 metri di altezza! Gli orari di apertura del museo interno (Tower Bridge Exhibition) sono i seguenti: da aprile a settembre dalle 10.00 alle 17.30 mentre da ottobre a marzo dalle 9.30 alle 17.00 mentre il primo gennaio apre alle 12.00.

Tutta la zona intorno al Tower Bridge merita comunque una visita visto che il ponte collega le sponde del Tamigi con la Torre di Londra e la HMS Belfast.


2. Big Ben

Big Ben

Sebbene attualmente si trovi in “stand by” a causa di un restauro che durerà fino al 2021, il Big Ben rappresenta una delle 10 icone londinesi da non perdere per nessun motivo!

Si tratta di una struttura alta ben 96 metri che domina lo skyline di Londra e rappresenta il simbolo più conosciuto della città. Anche se la struttura risulta oggi circondata per metà dai ponteggi, uno dei quadranti dell’orologio rimane ben visibile che continuerà a segnare l’ora esatta senza però far suonare le celebri campane.

Il suo progetto risale agli anni compresi tra il 1834 e il 1858 e presenta le caratteristiche linee gotiche tanto osannate dal suo architetto Augustus Pugin. Sapevi che la denominazione Big Ben deriva da un soprannome dato alla sua campana più grande? Nel 2012 però, in occasione del Giubileo di Diamante della Regina Elisabetta II, è stato chiamato ufficialmente Elizabeth Tower.

Tornerà visitabile a partire dal 2020 ma solo per i residenti nel Regno Unito mentre tutti potranno visitare il Palazzo del Parlamento.


3. London Eye

London Eye

Il London Eye è la grande ruota panoramica di Londra alta ben 135 metri, che gli valevano fino al 2008 il primato della ruota panoramica più alta al mondo. Sicuramente parte del suo fascino deriva dalla spettacolare posizione dove è stata installata, al centro di Londra!

La trovi infatti a due passi dal Big Ben e dal Palazzo di Westminster.

Il panorama unico visibile da lassù vale assolutamente il costo del biglietto.

Difatti il panorama visibile acquistando un giro sul London Eye cambia col cambiare dei colori della città e col passare delle ore; al tramonto sicuramente otterrai la vista più romantica ed emozionante.

Un giro sulla London Eye dura ben 30 minuti e da una delle 32 postazioni disponibili potrai ammirare un panorama splendido in ogni direzione, fino a 40 chilometri di distanza.

Le navicelle spesso sono affollate da altre persone; se vuoi puoi anche acquistare la Champagne Experience per ottenere una coppa di Pommery Brut Royal Champagne!

Ti consigliamo anche l’acquisto dei biglietti online per godere dell’ingresso prioritario.

Ti servono altri motivi per farlo rientrare tra le 10 icone londinesi da non perdere?


4. Torre di Londra

Torre di Londra
Torre di Londra

Tra le 10 icone londinesi da non perdere c’è anche la riconosciuta Torre di Londra, già dichiarata dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità.

Si tratta assolutamente di una delle fortezze più interessanti d’Europa oltre che una delle attrazioni più visitate nel Regno Unito.

Si tratta del luogo dove ancora oggi sono custoditi i preziosi Gioielli della Corona. La Torre di Londra è stata per lungo tempo luogo di sofferenza e prigionia ma anche fortezza e palazzo reale. Qui sono stati giustiziati anche prigionieri illustri.

Tra le cose più entusiasmanti da vedere all’interno ci sono sicuramente i noti Gioielli della Corona.

Vengono infatti custoditi qui già a partire dal regno di Enrico III anche se buona parte del tesoro venne perduto durante la guerra civile inglese ma ricostituito con la restaurazione della monarchia avvenuta nel 1660.

Waterloo Barracks
Waterloo Barracks

La visita ai gioielli, custoditi nella Waterloo Barracks, è inclusa nel biglietto di ingresso.

Le corone più importanti è sicuramente l’Imperial State Crown, con 2868 diamanti, zaffiri, smeraldi e perle. È conservato qui anche il diamante Star of Africa da 530 carati che orna lo scettro reale.

Un’altra attrattiva sono i 6 corvi che vivono stabilmente nella Torre di Londra e ai quali è legata la nota leggenda della fine della Gran Bretagna se mai dovessero scappare o morire!


5. Abbazia di Westminster

Abbazia di Westminster
Abbazia di Westminster

Anche la splendida Abbazia di Westminster rappresenta una delle 10 icone londinesi da non perdere! A partire dal 1066 l’Abbazia è sede dell’incoronazione dei monarchi britannici oltre che luogo di sepoltura di reali e grandi personalità del Regno Unito. Qui è stato celebrato il funerale di Diana e il matrimonio di William e Kate.

Anche in questo caso l’UNESCO l’ha dichiarata Patrimonio dell’Umanità. La struttura che vediamo oggi è stata costruita tra il 1245 e il 1272 sotto la supervisione di Enrico III. Tuttavia la navata centrale venne costruita tra il 1376 e il 1517 mentre l’esterno venne completato soltanto nel 1745.

Il biglietto, che per gli adulti si aggira intorno alle 20 sterline, comprende la visita alla Cappella di Enrico VIII che rappresenta quasi una chiesa a sé stante vista la bellezza del soffitto decorato con volte a ventaglio e per la presenza di una grande navata affiancata da navate minori.

Difatti questa stessa cappella viene utilizzata come principale luogo di culto dall’Ordine di Bath che rappresenta un ordine cavalleresco attribuito a chi si distingue nella vita pubblica o in quella militare.


6. Kensington Palace

Kensington Palace
Kensington Palace

Abbiamo incluso anche Kensington Palace tra le 10 icone londinesi da non perdere! Si tratta di un elegante palazzo già residenza reale e luogo di grandi ospiti; la Regina Vittoria nacque proprio qui nel 1819 e fu l’ultima sovrana inglese a risiedere qui prima del trasferimento a Buckingham Palace.

C’è da dire che oggi alcuni membri della famiglia reale inglese abitano proprio a Kensington Palace. Hanno vissuto qui fino a qualche anno fa anche i duchi di Cambridge William e Kate.

Si tratta di un elegante palazzo realizzato in mattoni con 4 grandi piani e finestre rettangolari, tutti gli arredi sono originali e il progetto del grande giardino risale al 1705.

Nonostante sia ancora residenza di alcuni membri della famiglia reale, rimangono visitabili gli appartamenti abitati dalla Regina Vittoria, compresa la grande galleria di ritratti della famiglia reale, e anche la grande collezione di abiti cerimoniali a partire dal 1760. Tra questi sono presenti anche molti celebri abiti di Lady Diana.


7. Buckingham Palace

Buckingham Palace

Ci vorrà ancora un po’ di tempo per l’estate del 2019 quando Buckingham Palace sarà di nuovo visitabile.

Difatti soltanto in estate potrai visitare gli Appartamenti di Stato e i grandi Giardini del Palazzo Reale. Buckingham Palace è la residenza della Regina Elisabetta II e rappresenta una delle attrazioni più visitate di Londra oltre che una delle 10 icone londinesi da non perdere.

Ti consigliamo di acquistare i biglietti in anticipo visto che ogni visita avviene secondo una precisa prenotazione degli slot orari e quindi con disponibilità limitata.

Immancabile la visita ai Giardini del Palazzo Reale che presentano 350 tipi di fiori selvatici diversi oltre che 200 alberi e un lago abitato da fenicotteri. Durante tutto l’anno sono chiusi al pubblico proprio perché si tratta di giardini privati e vengono utilizzati per feste esclusive.

Il Palazzo Reale presenta ben 775 stanze e 20 ettari di giardino, il Piano Nobile ospita la grande sala da pranzo di rappresentanza, quattro salotti, una sala di musica, il gabinetto reale e la sala del trono!

♥ Leggi anche: Visitare Buckingham Palace, ecco cosa devi sapere


8. Cattedrale di Saint Paul

Cattedrale di Saint Paul

Se vai a Londra non potrai fare a meno di visitare la Cattedrale di Saint Paul! Parliamo di una grande architettura in stile barocco, spettacolare e utilizzata per le celebrazioni nazionali. Entra di diritto tra le 10 icone londinesi da non perdere.

La Cattedrale di Saint Paul è la quarta sorta sulle ceneri della prima chiesa eretta nel 640 ed è stata costruita a seguito dell’incendio di Londra del 1666. Molte celebrazioni reali londinesi si svolgono all’interno della Cattedrale di Saint Paul che è anche il luogo privilegiato per i più importanti eventi della storia britannica.

Qui è stato celebrato l’ottantesimo compleanno della Regina Elisabetta II e il suo Giubileo d’Oro.

All’interno si apprezza un ambiente veramente maestoso a cominciare dalle scene che ritraggono la vita di San Paolo per finire alle grandi cappelle e gallerie oltre che ai mosaici veneziani e di scuola britannica. Si apprezzano anche i numerosi memoriali e i monumenti funebri.

Tra gli elementi più riconoscibili c’è la sua grande cupola che sebbene sia seconda per dimensioni a quella della Basilica di San Pietro, risulta a questa ispirata.


9. British Museum

British Museum

FONDATO NEL 1753, Il British Museum è il museo più antico al mondO

Qui troverai la più grande collezione di antichità al mondo visto che venne fondato nel 1753 a seguito di una grande donazione di 70.000 reperti di Sir Hans Sloane al Re Giorgio II.

Presenta ben 4 chilometri di gallerie contenenti addirittura 8 milioni di oggetti di grande valore.

Tra le cose più interessanti del British Museum c’è sicuramente il fatto che l’ingresso è totalmente gratuito quindi non potrai assolutamente dire di no! Il British Museum può essere paragonato per importanza al Louvre di Parigi e rientra tra le 10 icone londinesi da non perdere.

La grande sala di ingresso (Great Court) progettata da Norman Foster e inaugurata nel 2000 rappresenta la più grande piazza coperta d’Europa. Al centro è presente la grande Reading Room che ospitava un tempo la British Library ed è aperta a chiunque volesse leggere o studiare.

Il British Museum apre ogni giorno dalle 10.00 alle 17.30 mentre il venerdì è aperto fino alle 20.30.

♥ Leggi anche: Musei a Londra, ecco i 7 gratuiti più famosi


10. National Gallery

National Gallery
National Gallery

L’ultima delle 10 icone londinesi da non perdere è la National Gallery.

Anche in questo caso l’ingresso risulta sempre gratuito nonostante si trovi in una posizione centralissima e nonostante ospiti una immensa collezione di dipinti di grande valore.

Parliamo assolutamente di una delle gallerie d’arte più belle del mondo.

Proprio all’interno della National Gallery trovano posto grandi capolavori di Van Gogh, Michelangelo, Caravaggio, Botticelli, Raffaello e tantissimi altri. Gli unici ingressi a pagamento potrebbero essere quelli di alcune esposizioni temporanee.

Ecco alcune delle opere più interessanti che potrai vedere alla National Gallery:

  • La Vergine delle Rocce di Leonardo da VInci
  • La Madonna dei Garofani di Raffaello
  • Bacco e Arianna di Tiziano
  • Girasoli di van Gogh
  • San Girolamo nello studio di Antonello da Messina

Da vedere assolutamente anche le sale dedicate al periodo impressionista che ospitano i Girasoli di Van Gogh e le Ninfee di Monet tra gli altri.

Gli orari migliori per visitare il museo sono al mattino oppure dopo le 18.00.

Cosa vedere a Londra? Ecco la mappa

Pare chiaro che a Londra si può davvero realizzare un soggiorno di grande cultura e ricchissimo di attrazioni.

Ora sai che dovrai tenere presente che esistono 10 icone londinesi da non perdere assolutamente, te le abbiamo indicate qui sopra. Ti basterà tenerle in considerazione per vedere il meglio di Londra e per trascorrere una vacanza decisamente perfetta.