Baia di Caminia e la famosa spiaggia della Calabria

La Baia e la spiaggia di Caminia sono letteralmente un piccolo angolo di paradiso nella Costa degli Aranci in Calabria. Te la mostriamo in tutto il suo splendore

La Baia di Caminia probabilmente è la più suggestiva località della costa ionica della Calabria, la “Costa degli Aranci” (anche nota come Costa dei Saraceni).

Spesso non facciamo altro che scegliere mete estive balneari nei luoghi turistici più gettonati, tra Italia e all’estero.

Certo in giro per il mondo ci sono delle spiagge e dei mari meravigliosi, come ad esempio quello delle Bahamas, ma non sono di certo inferiori a posti come il Salento o alle Coste delle Calabria, con un mare altrettanto stupendo e spesso ancora incontaminato.

In questo dettagliato articolo vogliamo farti conoscere, una delle bellezze che le Coste Calabresi hanno da offrire: la Baia di Caminia. Un posto che se lo vedi ti rimarrà sicuramente nel cuore ed è proprio per questo che ti consigliamo di andarci e di tuffarti nelle sue acque cristalline!

Costa degli Aranci: spiagge per tutti

In primo luogo vogliamo spiegarti in quale parte della Calabria si trova la Costa degli Aranci, con 70 km di costa.

Quando parliamo della Costa degli Aranci s’intende quel tratto di costa ionica che corrispondente al Golfo di Squillace e appartenente alla provincia di Catanzaro e denominato.

Devi sapere che la Costa degli Aranci offre spiagge veramente per tutti i gusti!

Che tipo di spiagge cerchi?

Preferisci gli scogli? Le più indicate sono Pietragrande e Copanello o ami la sabbia bianca? Soverato e Montepaone Lido, o forse sono meglio i ciottoli? In questo caso Catanzaro è quella che fa per te.

La Baia di Caminia

Baia di Caminia
Baia di Caminia

La baia di Caminia e la relativa spiaggia le troviamo presso a poco a metà strada fra Catanzaro Lido e Soverato, nel spettacolare Golfo di Squillace, a 5 km da Copanello.

Pensa che la Baia di Caminia è conosciuta ovunque nel mondo per la sua natura incontaminata attirando ogni anno centinaia di turisti.

Fa letteralmente togliere il fiato, la lunga spiaggia di Caminia, color avorio, incastonata nelle splendide e scoscese scogliere di granito grigio, come la scogliera di Torrazzo, e fondali marini di rara bellezza.

Vi garantiamo che è un piccolo golfo preservato soprattutto dall’uomo e incorniciato dalla natura rigogliosa. Una volta lì è impossibile non rimanere incantati dal verde corallino dell’acqua limpidissima e sempre calda e dal bianco della spiaggia pulita, molto riparata ed ampia.

La spiaggia di Caminia

Il grande successo di Caminia è senza ombra di dubbio il mare!

Trasparente, come non mai, composto da un fondale che scende verso il largo dove, alle volte, è possibile incontrare secche di un paio di metri di profondità.

Come puoi vedere dal video, il mare in questo punto è realmente incontaminato e cristallino. Il più delle volte molto calmo e la profondità ridotta dei fondali ed alle scogliere circostanti ricche di insenature, permettono di godersi il mare in assoluta tranquillità e riservatezza.

P.S.  Meta ricercatissima per gli amanti di snorkeling. Possibilità di immersione diurna e anche notturna (la profondità media è di ca. 12mt).

La spiaggia di Caminia è per la maggior parte sabbiosa, i ciottoli, invece, sono presenti più che altro in acqua, pertanto, se hai difficoltà a camminarci, consiglio di portarvi appresso delle scarpe di gomma.

La spiaggia di Caminia
La spiaggia di Caminia

Nelle giornate poco ventilate, presente quando il caldo torrido ti spinge a rinvigorirti? Beh, non esitare a immergerti in questa piscina naturale. Inoltre, l’acqua è piacevolmente fresca, tra l’altro grazie alla fantastica posizione tra queste due scogliere proteggono la baia dal vento con il quale, costa dei Saraceni, potrebbe essere disturbata.

Ti ricordiamo che su questo versante della costa ionica il fondale è basso solo per pochi metri, pertanto attenzione se non sai nuotare bene.

Se invece a nuotare te la cavi piuttosto, allora ti suggeriamo una bella nuotatina verso la vicina scogliera che troverai sulla sinistra.

Baia di Caminia
Baia di Caminia

Non per niente è famosa come poche. Difatti, la spiaggia di Caminia possiede la bellezza disarmante delle sue suggestive grotte, dove si nasconde il vero tesoro!

Pensa un pò, le grotte sono considerate sacre e si narrano storie suggestive tra mito e leggenda.

Decisamente suggestiva ed interessante la Grotta di San Gregorio, che si trova lungo la costa di sinistra.

Secondo la leggenda, si dovrebbe trattare della grotta in cui sarebbero state depositate le reliquie di San Gregorio Taumaturgo.

Come arrivare alla grotta di San Gregorio di Caminia

Molti anni fa era possibile arrivarci via terra, i fedeli si incamminavano dal santuario di Staletti fino alla sacra grotta a piedi, passando da uno splendido litorale di sabbia chiara che permetteva di raggiungerla.

Oggi il passaggio è ostacolato dall’acqua e dagli scogli.

E’ possibile raggiungerla a nuoto con poche bracciate, ma per gli avventurosi “strong“, si può scegliere un sentiero sulla roccia e saltando da uno scoglio all’altro senza perdere l’equilibrio. I ragazzi lo usano come trampolino per tuffarsi a mare.

Non sottovalutare, naturalmente, la possibilità di visitarla via mare con un’imbarcazione.

La leggenda: San Gregorio Tamaturgo

Secondo la leggenda le reliquie di San Gregorio Tamaturgo giunsero a Caminia durante l’imperversare dell’eresia iconoclasta nel VII secolo.

Il corpo del Santo sarebbe stato gettato in mare, all’interno di una cassa di piombo e raggiungere così, dall’oriente, la spiaggia calabrese, miracolosamente sospinto dalle sole mani degli angeli.

La grotta è diventata il luogo da cui ha avuto origine il culto del Santo, patrono del comune di Staletti. Le sue reliquie sono custodite e tutt’oggi venerate, due volte l’anno, all’interno della chiesa bizantina di San Gregorio.

Ogni 25 anni la Statua e la reliquia del santo vengono portate in processione nelle frazioni marine di Copanello e Caminia.

Nei dintorni della Baia di Caminia

Difatti, l’intera scogliera della baia di Caminia è cosparsa di angoli appartati e suggestivi che si possono raggiungere esclusivamente a nuoto o con un semplice pedalò, canoa o imbarcazione.

Scogliera delle Vasche di Cassiodoro

Le Vasche di Cassiodoro (Vivarium), si trovano sulla sinistra, dopo la grotta di San Gregorio Tamaturgo e la scogliera di Torrazzo.

Si tratta di bacini naturali tra gli scogli usate nel 540 d.C. usate principalmente per l’allevamento dei pesci, come ad esempio le murene.

La presenza di archi rocciosi, tane e insenature dove trovano rifugio spigole, saraghi e persino cernie, rappresentano un vero e proprio paradiso per le immersioni, soprattutto notturne.

Pietragrande

A destra di Caminia (guardando verso la spiaggia) si trova la spiaggia di Pietragrande. Chiamata così per il grande scoglio situato di fronte alla spiaggia.

Questa spiaggia, non è molto ampia ed è composta da sabbia mista a ghiaia, ma abbracciata da due scogliere panoramiche fantastiche.

Se sei un amante del divertimento e della musica, non perderti la storica discoteca sul mare tra gli scogli: La scogliera di Pietragrande.

La spiaggia è molto frequentata dai giovani che amano tuffarsi nel mare cristallino incorniciato dalle splendide calette.

Il fondale, specie intorno allo scoglio, è adattissimo per lo snorkeling , il mare è cristallino e trasparente con sfumature turchese

Come arrivare alla spiaggia di Caminia

Che colori!
Che colori!

La Spiaggia di Caminia è una località situata nel comune di Stalettì, provincia di Catanzaro. Costeggiando la Strada Statale 106 Jonica. Vediamo precisamente quanto dista da:

  • 7 Km da Soverato,
  • 15 Km da Catanzaro Lido,
  • 40 Km circa dalla stazione ferroviaria e dall’aeroporto di Lamezia Terme.

Il mezzo migliore per arrivare a Caminia, è senza ombra di dubbio la macchina o anche la moto.

Basta uscire dall’autostrada del Mediterraneo E45, Salerno – Reggio Calabria, a Lamezia Terme, successivamente entrare in SS 280 dei Due Mari / E848 per ca. 26 KM, prendere l’uscita Germaneto verso Soverato/Catanzaro Sud ed infine continuare su SS 106 Jonica/E90. Proseguire in direzione di SP124 a Caminia.

E’ possibile raggiungere la spiaggia di Caminia anche in terno. Una volta arrivati alla stazione ferroviaria di Lamezia Terme prendere un collegamento per Catanzaro Lido o Soverato.

Da li prenderete un bus di linea 389 che effettua la tratta Catanzaro – Copanello L. – Pietragrande – Soverato (balneare) e viceversa (costo circa 2€). Per info su orari visitare il sito delle Ferrovie della Calabria.

Se invece vieni da molto lontano ovviamente l’areo è il mezzo più rapido. Molte compagnie aeree nazionali e internazionali atterrano all’aeroporto di Lamezia Terme. Una volta atterrati puoi prendere un taxi o noleggiare un’auto.

Se, invece, vuoi risparmiare, vai con un bus navetta verso la stazione ferroviaria e prosegui fino a Soverato.

Se non l’hai già capito la spiaggia di Caminia è tra le più belle e apprezzate baie per una vacanza in Calabria.

Scogliere e dirupi si alternano a spiagge accessibili solo via mare, veri e propri angoli di paradiso.

Chi giunge qui per la prima volta non potrà fare a meno di rimanere incantato dal fascino di un golfo dalle mille tonalità di blu, dalle sue pareti rocciose e soprattutto non meno importante, dalla splendida vegetazione mediterranea.

Altri utenti hanno letto anche

Città e Zone d'Italia famose

Regioni, zone, città e province Italiane più famose dove trascorrere le tue prossime vacanze! Scopri subito cosa fare e vedere...

I più cliccati d'Italia

Ecco alcuni degli articoli sui posti da vedere in Italia che più hanno entusiasmato i nostri lettori

Cosa vedere a Firenze, 10 attrazioni da non lasciarsi sfuggire

Se sei alla ricerca di qualche consiglio su cosa vedere a Firenze ecco una succulenta guida che ti devi leggere prima di partire per la meravigliosa Firenze.

Visitare i musei di Torino, i 7 assolutamente da non perdere

Torino mette a disposizione di tutti i turisti, un grande patrimonio artistico e culturale: I musei. Ecco i 7 musei di Torino assolutamente da non perdere.