Penisola Sorrentina i 6 paesi da vedere, guarda qua!

La penisola Sorrentina è una delle mete turistiche più famose della Campania, ecco i 6 paesi da vedere durante il tuo prossimo viaggio qui

La penisola Sorrentina (o costiera) una delle principali destinazioni turistiche della Campania, non è solo un piccolo gioiello della Campania, ma un contenitore di grande bellezza in tutte le stagioni. Tutta la costa è bagnata dal Mar Tirreno mentre si affaccia sul maestoso Golfo di Napoli per offrire ogni tipo di scenario che non potrai mai immaginare.

La sua storia millenaria ha saputo conquistare popolazioni antiche, sino a scrittori e registi mentre i poeti hanno cercato di fermare nel tempo questi panorami.

La lunga tradizione gastronomica e il suo mare cristallino sono uno dei fattori maggiori di questi luoghi bagnati dal Mar Tirreno. Una posizione strategica, che vede da una parte l’infinito del mare e dall’altra la macchia mediterranea impreziosita dalle piante di limoni e agrumi.

Dove inizia la Penisola Sorrentina?

La Penisola Sorrentina è una lingua di terra che divide il Golfo di Napoli dal Golfo di Salerno, inizia nel comune di Castellammare di Stabia e termina a Positano, da dove inizia invece la Costiera Amalfitana.

Il nome è stato dato in onore di Sorrento, località al centro della penisola Sorrentina e cittadina di altro interesse storico e turistico. Ti consigliamo di visitare questi borghi antichi a picco sul mare anche in inverno, perché ricchi di angoli suggestivi.

I 6 paesi da della Penisola Sorrentina sono:

  1. Sorrento
  2. Meta di Sorrento
  3. Piano di Sorrento
  4. Massa Lubrense
  5. Vico Equense
  6. Sant’Agnello

Come muoversi nella Penisola Sorrentina

Muoversi intorno alla Costiera Sorrentina è comodo, proprio perché servita da ogni tipo di mezzo pubblico e i servizi sono adatti agli spostamenti in auto. Per spostarti a Sorrento e in tutta la sua area potrai utilizzare:

  • la Circumvesuviana: dalla Stazione Centrale di Piazza Garibaldi prendi il treno Napoli-Sorrento il quale si ferma a: Meta, Piano di Sorrento, Sant’Agnello, Sorrento, Seiano, Vico Equense;
  • Campania Express: ogni anno, solitamente da aprile ad ottobre, è attivo questo speciale treno turistico. Prezzi e orari
  • Autobus: Dalla Stazione Centrale partono i bus EAV con destinazione verso tutti i paesi della costiera Sorrentina. Orari
  • aliscafi e traghetti per gli spostamenti via mare: dal Porto di Napoli, partono Aliscafi che vanno fino a Sorrento con la compagnia Alilauro oppure tramite il Metrò del Mare un servizio marittimo che collega i maggiori porti delle coste della Campania.

Se pernotti a Sorrento, ti farà piacere sapere che è un centro piccolo che si gira comodamente a piedi. Per raggiungere le zone di Marina Piccola o Marina Grande si può usufruire degli ascensori costruiti all’interno della roccia, oppure gli autobus Eav e/o Cooperativa Tasso (soprattutto per la salita).

Per muoverti il libertà puoi noleggiare un motorino, così da parcheggiare dove desideri senza stress. Se sei in possesso di un’auto, usala per raggiungere zone più lontane o le spiagge che non sono servite dal servizio autobus così da non dover cercare parcheggio.

Sorrento

Il primo paese da vedere è chiaramente Sorrento, il cuore della Costiera Sorrentina, luogo che ha ispirato pittori e artisti di fama internazionale non solo nell’antichità. È contraddistinta dal verde intenso delle sue colline e dal profumo di fiori e limoni, sino a quando il tuo sguardo non incontrerà le meravigliose spiagge e il blu del mare profondo.

Sorrento - Cosa vedere Top 12
Sorrento

Il Vesuvio ti osserva da lontano e offre un panorama unico, mentre il centro storico di Sorrento sembra essersi fermato nel tempo. Le botteghe, gli artigiani, i negozi e i ristoranti rendono questo posto unico dal sapore della vera tradizione italiana.

Tra gli spot imperdibili, ti consigliamo di vedere il Chiostro di San Francesco e la Villa Comunale con un panorama da immortale.

Tra le tante cose da vedere a Sorrento, lasciati poi conquistare da Piazza della Vittoria e la casa di Torquato Tasso, sino a raggiungere il mare e godere di un relax. Questa è una città che si sviluppa in verticale, per questo motivo per andare al mare dovrai utilizzare i lift di Sorrento (ascensori costruiti dentro la roccia) oppure uno dei sentieri in mezzo alla natura sino al comodo autobus.

Massa Lubrense

Massa Lubrense
Massa Lubrense

Massa Lubrense è il 2° paese da vedere della Penisola Sorrentina, è un posto mistico avvolto in una delle leggende più straordinarie tramandate per generazioni. Si narra che una delle Sirene ammaliatrici di Ulisse abbia vissuto in questo luogo, per questo motivo il nome precedente della città era Sirenusion.

È inoltre caratterizzata da una posizione geografica strategica che ne ha scritto la storia. Gli abitanti sono stati favoriti dal mare a pochi passi, anche se hanno dovuto subire non poche incursioni da parte dei nemici. È stato in quel momento che la popolazione ha costruito delle torri di avvistamento, ancora oggi presenti e suggestive mentre cambiano colore durante il tramonto.

È sicuramente un luogo da vivere e, come dicono i residenti, ti sembrerà di scorgere ogni tanto una coda di Sirena mentre si rituffa dentro il mare. Ovviamente, ci sono tantissimi locali e ristoranti dove scoprire la tradizione culinaria mentre i proprietari raccontano le storie e le leggende che mettono l’accento su Massa Lubrense.

Meta

Questo piccolo borgo marinaro si affaccia direttamente sul Golfo di Napoli, con un nome particolare attribuito alla sua posizione perché ultima cittadina della penisola Sorrentina.

Meta
Meta

Per capire la sua storia dobbiamo fare un passo indietro sino al IX secolo d.C. quando questo piccolo borgo marinaro è diventato famoso grazie all’eccellenza della Marina Mercantile; una popolarità arrivata alle orecchie dei Palestinesi e degli Orientali.

Visitare Meta significa lasciarsi conquistare dai monumenti e dai suoi edifici dall’architettura ricercata. Da non perdere la Basilica di Santa Maria del Lauro e la Chiesa di SS. Annunziata impreziosita dalla sua cappella in tufo.

Lungo il suo centro storico potrai vivere una esperienza positiva, grazie alla silenziosità e alla calma del posto con i suoi vicoletti antichi e quei portoni che ancora oggi hanno molto da raccontare.

Se ti stai chiedendo dove poter andare in spiaggia, noi ti consigliamo le migliori come Marina di Alimuri per la sua sabbia fine e il fondale trasparente.

Tutte le spiagge offrono zone libere e altre attrezzate, così da rispondere ad ogni tipologia di necessità e desiderio del turista.

Piano di Sorrento

Piano di Sorrento
Piano di Sorrento

Nella parte centrale della Penisola Sorrentina si trova Piano di Sorrento, cittadina che confina direttamente con Meta, Sant’Agnello e Vico Equense. Anche questa cittadina vanta una storia affascinante da raccontare, con il tempo che sembra essersi fermato ad un epoca antica.

Alcuni ricercatori hanno scoperto i resti che appartengono ad una necropoli e un vecchio villaggio, risalenti al II millennio a.C. vicino alla Sorgente di San Massimo.

Forse non lo sai, ma questo comune è diviso in varie frazioni con il suo borgo medievale che la fa da padrone raggruppando le abitazioni intorno alla cappella di S. Maria delle Grazie.

Tra i luoghi da non perdere, ti suggeriamo di vedere la Villa Fondi de Sangro che offre una terrazza panoramica di grandissimo interesse oltre ad un giardino tipico sorrentino tra limoni e piante esotiche.

Non da meno è Villa Lauro caratterizzata dall’architettura neoclassica, oltre che il Castello di Colonna risalente al 1872 che oggi ospita un ristorante e alcuni appartamenti privati.

Sant’Agnello

Subito dopo Piano di Sorrento, ecco la cittadina di Sant’Agnello con meno di 9mila abitanti e una estensione che non supera i 4Km quadrati. Nonostante sia uno dei comuni tra i più piccoli della Campania ti farà innamorare al primo sguardo, perché è meraviglioso.

Sant'Agnello
Sant’Agnello

È situata su un costone roccioso che si tuffa nel mare blu, dove poter ammirare tutta la bellezza del Vesuvio e della Costiera Sorrentina. Grazie ad un comodo ascensore scavato dentro la roccia, si raggiunge direttamente la piccola spiaggia dove rilassarsi. Troverai anche un ristorante con offerta di menù tradizionale, oltre che uno stabilimento balneare per farti viziare durante la tua permanenza.

Una nota interessante è l’Hotel Cocumella, un 5 stelle presente sin dal 1600 e che ha ospitato personaggi storici importantissimi tra cui Goethe. Sulla parte nord si trovano i colli di Fontanella alti 800 metri e sono i confini ufficiali tra la Costiera Amalfitana e quella Sorrentina.

Un consiglio? Fai un giro lungo il centro storico e fai una passeggiata lungo il rione Angri, Rione Maiano e Rione Cappuccini.

Vico Equense

Vico Equense è un piccolo borgo che si trova tra i monti Lattari, il Golfo di Salerno e il Golfo di Napoli.

Vico Equense
Vico Equense

È un centro piccolissimo, tuttavia ricco di storia e monumenti da vedere oltre che le sue spiagge bellissime. Da non perdere, la Chiesa della Santissima Annunziata che è stata costruita su un costone roccioso in punta che si tuffa sul mare. Se hai tempo, noterai che al suo interno non mancano delle rarità dell’architettura gotica che si contrappone alla facciata in stile barocco.

Il Castello di Giusso è stato una struttura militare oltre che residenza dei nobili, con il nome preso dai suoi proprietari Girolamo e Luigi Giusso.Offre una visione personalizzata di moltissimi affreschi dell’arte campana e non solo.

Una delle attrazioni del posto sono le Terme di Scrajo, risalenti al 1895 realizzate grazie all’acqua sulfurea presente nel territorio. Ti suggeriamo di raggiungere anche le sue spiagge, tra rocce e ciottoli affascinanti oltre che fondali bassi a prova di bambino.

Punta Campanella

Punta Campanella
Punta Campanella

L’ultimo paese della Penisola Sorrentina da vedere è Punta Campanella dal 1997 è stata dichiarata zona protetta, essendo altamente incontaminata con i suoi spazi naturali autentici. Resterai meravigliato da quello che la Natura offre in questo spazio così affascinante.

Il nome Punta Campanella è stato attribuito per far riferimento ad una torre con campana situata in una parte molto alta di questo territorio. Il suo scopo primario era avvertire i residenti quando delle imbarcazioni nemiche o non conosciute si avvicinavano alla costa.

Per girare e ammirare Punta Campanella, ti consigliamo di passeggiare a piedi verso sera con l’aiuto del venticello fresco. Per una visione completa del territorio, basterà prendere la strada che va da Nerano verso la marina del Cantone per vedere la Spiaggia del Cantone e gli Isolotti dei Galli (per poi tuffarsi in mare e fare un bel bagno rigenerante).

Se vuoi raggiungere la Torre della Campanella e il faro, potrai percorrere i sentieri che sono a disposizione e che regalano panorami sul mare bellissimi con i faraglioni di Capri sullo sfondo.

Come avrai capito, la Penisola Sorrentina è un vero gioiello italiano da vedere e ammirare in toto. Ti consigliamo di non perdere alcun spot tra quelli menzionati, lasciandoti viziare anche dalla gastronomia locale e qualche curiosità raccontate dalle anziane dei borghi.

Altri utenti hanno letto anche

Città e Zone d'Italia famose

Regioni, zone, città e province Italiane più famose dove trascorrere le tue prossime vacanze! Scopri subito cosa fare e vedere...

I più cliccati d'Italia

Ecco alcuni degli articoli sui posti da vedere in Italia che più hanno entusiasmato i nostri lettori

Utili consigli per visitare Taranto in un weekend

Taranto chiamata la città dei 2 mari in posizione cruciale che l’ha resa protagonista di importanti vicende storiche. Ecco qualche utile consigli per visitare Taranto in un week end (2 giorni)