Visitare Atene: ecco 5 cose da fare assolutamente

Atene dalla collina di Lycabettus - Foto N. Abril

Atene è una città dalle mille contraddizioni: da un lato essa è la culla della civiltà occidentale, e come tale conserva un immenso patrimonio di testimonianze artistiche, storiche ed architettoniche conosciute ed apprezzate in tutto il mondo, dall’altra Atene è una metropoli moderna, caotica e inquinata.

Atene raccoglie nella sua cerchia urbana la metà circa della popolazione greca, ed è un passaggio obbligato per tutti coloro che si recano in Grecia per le vacanze.

Qui infatti atterrano gli aerei di linea da tutto il mondo, e da qui si dipartono traghetti e ferries che collegano le centinaia di isole dell’Egeo al continente.

Atene, tra le più antiche città del mondo, la cui origine si perde in misteriose leggende e miti, come quello che racconta della disputa tra Atena e Poseidone per diventare protettori della città.

Il dio del mare donerà agli ateniesi una fonte di acqua sorgente, ma, essendo dio del mare questa sarà salata. Per questa ragione gli ateniesi sceglieranno come protettrice Atena, che dona loro quello che sarà uno dei simboli di questo meraviglioso paese mediterraneo, l’albero di ulivo.

Cosa visitare a Atene

Grazie alle Olimpiadi del 2004 Atene ha conosciuto un grande sviluppo urbanistico, e molti dei vecchi quartieri sono ora stati ristrutturati, così come le infrastrutture dei trasporti, il metrò, il Pireo, che oggi risulta, per volume di traffici il terzo porto più grande del mondo, le nuove autostrade che collegano la costa mediterranea alle grandi città, Atene e Salonicco.

Inoltre, per favorire l’accoglienza delle migliaia di turisti molte aree dell’antico centro storico sono state pedonalizzate.

Ecco quello che non ti puoi perdere se vai ad Atene:

1. L’Acropoli

Vista dall’Acropoli di Atene – Foto Luna y Valencia

Al primo posto sicuramente l’Acropoli che domina la città dall’alto di una rocca. Uno dei luoghi più frequentati dai turisti, che dall’alto, tra gli antichi templi, si soffermano ad ammirare la piana urbanizzata della metropoli greca.

L’agorà, il tempio di Efesto e quello dedicato a Zeus, l’arco di Adriano, il museo dell’Acropoli ed il Museo Archeologico Nazionale sono gli appuntamenti d’obbligo per conoscere la città antica, quella della nascita della democrazia, dei filosofi, degli eroi militari, del teatro e della tragedia.

Acropoli di Atene – Foto A. Boletti

Almeno 50 i musei di Atene, da quello bizantino a quello del folklore, da quello della ceramica a quello d’arte moderna, tutti meritano una visita.

2. Il quartiere di Plaka

Plaka – Foto Dan

Per divertirsi e fare shopping i visitatori prediligono il quartiere di Plaka, che si estende a partire dalla basilica di Monastiraki sotto l’antica rupe sacra, all’ombra del Partenone.

Un dedalo di viuzze dove ogni giorno si apre un mercato di antiquariato e centinaia di negozi di souvenir, dove trovare oggetti d’artigianato locale, ceramiche, tessuti, ma anche i prodotti tipici della produzione agricola greca, l’olio di oliva, il miele, il vino.

3. Kolonaki

Plateia Syntagmatos – Palazzo presidenziale – Foto Davis

Da Syntagma, una grande piazza sulla quale svetta il palazzo del parlamento, cuore della vita politica greca, si raggiunge il quartiere lussuoso di Kolonaki, dove si possono trovare le più rinomate boutique internazionali con le migliori firme della moda e dell’haute couture.

4. Vista a 360° sulla città

Dalla collina di Lycavitos si può godere di una vista a 360° sulla città, e lo sguardo si perde verso le vicine coste, meta di un piacevole pomeriggio di mare e sole, per gli ateniesi e per i visitatori: Alimos, Kalamaki, Vouliagmeni, Glyfada, Varkiza.

5. Un po’ di vita notturna

E alla sera non c’è che l’imbarazzo della scelta, per mangiare e divertirsi.

Dai più pregiati locali dei quartieri di Kolonaki, e di Psiri, alle taverne tradizionali del Pireo, dove ancora si ascoltano, mentre si gusta il pesce freschissimo, le malinconiche note del bouzouki, il mandolino tipico di tanta musica greca.

Per la strada tantissimi locali propongono la versione mediterranea del fast food: i souvlaki ed i gyros, gustosi spiedini di carne avvolti in una focaccia croccante.

♥ Leggi anche: Mangiare ad Atene: ristoranti di Atene e specialità

Per gli appassionati del nightclubbing Atene è una festa di locali, club, pub e discoteche, per tutti i gusti musicali.

Come arrivare ad Atene

Per raggiungere Atene la via più rapida è sicuramente l’aereo, grazie al modernissimo aeroporto di Spata, collegato al centro città dalla linea di metropolitana, diversi autobus e taxi.

Per chi arriva dall’Italia in auto ci sono diverse linee marittime collegate con Venezia, Ancona, Brindisi, che approdano a Patrasso. Da qui un’autostrada permette in poco più di due ore di arrivare ad Atene.

Patrasso è anche collegata alla capitale con una linea di treno e diverse autolinee.